Il Consiglio di Stato ha negato le misure cautelari richieste dal Ministero della Salute nei confronti di 26 EPS

Il Consiglio di Stato ha negato le misure cautelari richieste dal Ministero della Salute nei confronti di 26 EPS
Il Consiglio di Stato ha negato le misure cautelari richieste dal Ministero della Salute nei confronti di 26 EPS

Il Consiglio di Stato ha negato le misure cautelari contro 26 EPS richieste dal Ministero della Salute – credito Colpresa

Nel pomeriggio di venerdì 5 luglio il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di misure cautelari avanzata dal Ministero della Salute nei confronti di 26 EPS; Ciò dopo aver appreso di un rapporto rivelato dal Controllore Generale della Repubblica, nel febbraio 2024, che rivelava un debito di 25 miliardi di dollari nei confronti del sistema e il mancato rispetto degli indicatori finanziari previsti dalla legge.

Il Consiglio di Stato ha accertato che non sussiste violazione o rischio del diritto alla salute, delegittimando le argomentazioni presentate dal Governo: “L’attore fa riferimento a diversi verbali e comunicati stampa emessi dalla Soprintendenza Nazionale alla Sanità e dal Controllore Generale della Repubblica, la verità è che detti documenti non costituiscono prove sommarie che dimostrano il verificarsi dell’evento, poiché sono stati rilasciati proprio a verificare se i fatti addotti siano veri o meno”, ha affermato l’Alta Corte nella decisione.

Novità in sviluppo…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il vuoto giuridico dell’edilizia turistica nell’area rurale basca
NEXT Il presidente Gustavo Petro conferma che il 15 luglio sarà una giornata civica: “sia per l’unità”