Valencia recupera i suoi beni da La Marina in attesa dell’organismo di cooperazione con il Porto

VALENCIA. Gli spazi di proprietà comunale trasferiti in sfruttamento al Consorzio Valencia 2007ente promosso dalle amministrazioni centrali, regionali e locali per realizzare le infrastrutture necessarie per la celebrazione dell’America’s Cup e gestire La Marina Dopo questo evento, torneranno nelle mani del Consiglio Comunale di Valenza.

IL Consiglio del Governo Locale di Valencia ha dato il via libera alla risoluzione dell’accordo sottoscritto per regolare tale cessione, poiché la Consorzio di Valencia 2007 è entrata nella fase di liquidazione dopo l’assunzione del suo debito da parte del Governo. Così, poco prima della liquidazione totale del Consorzio, il patrimonio che il Comune aveva trasferito all’Ente tornerà ad essere gestito dall’amministrazione comunale. Si tratta di beni come il capannone numero due, l’edificio Veles e Vents o le cinque basi delle squadre che hanno partecipato alla 32ª Coppa America.

Oltre ad annullare tale cessione a titolo gratuito, il Consiglio Direttivo ha deliberato il recupero del possesso e dell’uso di tali spazi e di quanto su di essi è stato edificato, sia quelli esistenti al momento della cessione che quelli eseguiti successivamente; e ha convenuto che il Comune surrogherà i contratti firmati dal Consorzio Valencia 2007 con diverse società di servizi e assumerà le autorizzazioni concesse dal consorzio per lo svolgimento di eventi nei suddetti immobili.

Nello specifico, questo accordo governativo riguarda il Capannone n. 2, situato nella Darsena Interna del Porto, i terreni non interessati dell’Area di Servizio del Porto di Valencia, l’edificio Veles i Vents, il parcheggio adiacente a questo edificio e il gli edifici esistenti sullo stesso, la Casa della Coppa, gli edifici delle basi delle squadre partecipanti alla Copa América del 2007 costruiti nei Docks doganali e nei Docks Grao, e l’edificio chiamato Caseta de la Guardia Civil.

Pertanto, il Comune di Valencia è proprietario del patrimonio patrimoniale dell’edificio del Veles e Vents e i ristoranti annessi, vecchie basi della Copa América ora occupato da EDEM e Lanzadera, la prima Banchine e il Ascoltare. Il resto della Marina è di proprietà dell’Autorità Portuale, compreso il base del Alinghiper il quale il Comune ha restituito al Porto il progetto presentato da Marina de Empresas.

In attesa dell’organismo di cooperazione con il Porto

Parallelamente, il Comune di Valencia sta elaborando un accordo con il Porto per creare un organismo di cooperazione tra le due amministrazioni, in modo che non ci sia un ente di gestione congiunta come il vecchio consorzio, ma ciascuna amministrazione sia responsabile dei propri beni e Questo organismo servirà a condividere progetti e prendere decisioni in modo coordinato per i diversi spazi della Marina.

Il Comune sta lavorando alla stesura dell’accordo per creare questo nuovo organismo e l’assessore Marí Olano sta finalizzando il testo. In esso si stabilisce che l’ente avrà la funzione di “deliberazione ed emissione di relazioni, di carattere non vincolante” sulla gestione patrimoniale dei diversi asset, ma riserva a ciascun “soggetto competente” la capacità di risoluzione nelle materie di sua proprietà. Sia il Porto che i Comuni manterranno la capacità di rilasciare autorizzazioni e di affidare le concessioni che considerano nel loro patrimonio.

La bozza del testo assicura che l’organismo di cooperazione sarà composto da quattro membri e sarà paritetico nella composizione (due membri del Consiglio Comunale e altri due dell’Autorità Portuale). Da parte del Consiglio Comunale ne faranno parte sia il capo dell’Ufficio del Sindaco che quello dell’Assessorato al Patrimonio e, nel caso del Porto, colui che ne avrà la presidenza e la direzione generale. Il segretario dell’ente corrisponderà al segretario del Consiglio comunale, e “tutti gli accordi saranno adottati a maggioranza semplice”, anche se si precisa che il sindaco, che eserciterà la presidenza, avrà il voto decisivo in caso di una cravatta.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Provincia rafforzerà i controlli su rotte e corridoi durante le vacanze invernali
NEXT Mettono in guardia sull’impatto delle misure di Milei nella Provincia