Probabili formazioni e palinsesto TV Copa América 2024

Probabili formazioni e palinsesto TV Copa América 2024
Probabili formazioni e palinsesto TV Copa América 2024

Nel calcio, come nella vita, non esiste un nemico piccolo. E così, La Nazionale Colombiana prende con assoluta serietà la partita di sabato, nella quale cercherà di accedere alle semifinali della Copa América. Fidati di quello che hai. Tornerà nella calda Glendale (Arizona), dove l’attende Panama. Il gioco sarà visto su Caracol, RCN e DSports.

In Colombia saranno le 5 del pomeriggio quando inizierà la partita, ma in quella zona, vicino a Phoenix e al deserto, sono due ore in meno, con tutto ciò che questo comporta in termini meteorologici.

Tuttavia, la squadra dei giocatori sembra sentirsi a proprio agio. “Ci siamo affezionati un po’ al caldo, ci fa sentire un po’ più vicini a Barranquilla. Volevamo tornare a Glendale perché volevamo essere i primi del gruppo”, ha detto Jhon Arias in conferenza stampa questo venerdì.

Néstor Lorenzo e Jhon Arias

Foto:EFE

“Il Panama è una squadra molto fisica, con giocatori molto potenti. Non è un rivale facile, tutt’altro. È stato difficile per l’Uruguay aprire le marcature. Lo rispetteremo perché è un serio rivale. Dovremo giocare molto bene per passare”, ha detto il tecnico Néstor Lorenzo dopo aver superato l’esame per il Brasile.

La sfida di Panama, squadra fisica e complicata

La Colombia è riuscita a battere il cinque volte campione del mondo, ma il pareggio con un gol alla fine della fase a gironi, a Santa Clara (California), ha assicurato loro il primo posto nel girone e, con esso, evitando in questo caso l’Uruguay . Potrei incontrarlo in semifinale. Oppure incontra di nuovo il Brasile.

Ma prima la Colombia deve risolvere il dilemma di Panama, squadra che secondo Lorenzo ha uno stile ‘europeo’, instillato da Thomas Christiansen, allenatore nato in Danimarca, ma di nazionalità spagnola per via delle origini della madre.

Tutto è iniziato con una sconfitta contro l’Uruguay, dove hanno lottato per 85 minuti, fino a soccombere a causa del peso specifico. Ma poi sorprendono battendo gli Stati Uniti, squadra locale della Coppa e ospitante anche del prossimo Mondiale: approfittano della loro superiorità numerica e li battono 2-1. Poi hanno dovuto lavorare duro per battere la Bolivia 3-1 e assicurarsi la qualificazione.

Sulla carta la Colombia è superiore. Ma non dobbiamo essere negligenti. Una delle figure della squadra e, oggi, il giocatore più ricercato della Nazionale, l’attaccante del Liverpool Luis Díaz, ha messo in guardia sulle complicazioni che la prossima partita potrebbe portare.

Luis Diaz

Foto:AFP

“Non possiamo rilassarci, dobbiamo continuare con la stessa mentalità e non sottovalutare il rivale”, ha detto Lucho in zona mista, dopo l’1-1 contro il Brasile. “Siamo in quel processo di andare sempre avanti. Abbiamo giocato bene, abbiamo lottato e abbiamo ottenuto un buon risultato per noi”, ha aggiunto.

La questione degli imbattuti, a questo punto, è ancora qualcosa di aneddotico: 26 partite senza perdere, 23 delle quali sotto la guida di Lorenzo. A un passo dall’eguagliare il record storico della Nazionale, tra il 1992 e il 1994, iniziato con Humberto ‘Tucho’ Ortiz come allenatore e poi cresciuto esponenzialmente con Pacho Maturana. Ma questo è solo un premio secco. La cosa più importante è lottare per il titolo della Coppa. Ed è a questo che punta la squadra.

Il caldo, altra preoccupazione

Anche se lo State Farm Stadium, dove si giocherà la partita, è uno stadio dotato di aria condizionata, il caldo è un altro punto da tenere in considerazione. Durante il gioco è prevista una temperatura di 43 gradi Celsius. La Colombia doveva allenarsi la mattina, quando il tempo non era poi così brutto.

La Colombia ha già giocato in quello stadio e nello stesso momento contro il Costa Rica e la risposta della squadra è stata buona. “È normale che dopo le partite ci si stanchi, ma ho cercato di lasciare tutto fino all’ultimo minuto”, ha detto James Rodríguez, grande figura della squadra in questa Coppa, dopo la partita contro il Brasile.

La Nazionale è la favorita per avanzare, anche se lo staff tecnico abbassa un po’ il profilo. Sicuramente lo fa per evitare di generare un eccesso di fiducia che a questo punto del torneo risulterà dannoso. La posta in gioco è alta: la possibilità di assicurarsi tutte e sei le partite e di restare in corsa per il titolo.

La cronaca della partita Colombia vs. Panama

José Orlando Ascencio

Vicedirettore sportivo

@josasc

Altre notizie sportive

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Capitolo 1′, un film per chi è intrappolato nel tanto atteso ciclo del terrore nichilista degli anni ’80
NEXT La foto che la NASA scattò dallo spazio e che passerà alla storia