La morte di Dylan Nahum Gutiérrez Saucedo avrebbe potuto essere evitata

Non esiste un termine per chiamare una madre che perde il figlio e questo è purtroppo il caso dell’Irlanda Saucedo, che ha recentemente perso il suo primogenito, il 17enne Dylan Nahum, a causa della negligenza dell’Oasis GYM, secondo quanto riferito dalla madre affranta. ci ha detto.

Per la famiglia Gutiérrez Saucedo era una giornata normale a Ciudad Juárez, Chihuahua dove vivono, la routine quotidiana dello studente eccezionale Dylan Nahum era alzarsi alle 5 del mattino per andare a correre e alle 6 era ora di farsi una doccia per andare a scuola dove se non fosse avvenuta la sua tragica morte, si sarebbe diplomato il 1° luglio.

“L’ultima cosa che ricordo di Dylan è che mi disse: resta ancora un po’, dopo che gli avevo detto che sarei andato a casa a dormire per un po’, perché la verità è che avevo molto sonno”, quella fu l’ultima volta in Irlanda. ha visto il suo bambino e si rammarica molto di non essere rimasto ancora qualche minuto con il figlio maggiore, perché non avrebbe mai immaginato che quella sarebbe stata l’ultima volta che lo avrebbe visto vivo e cosciente.

“La passione di mio figlio era la boxe e purtroppo è morto facendo quello che più gli piaceva”, sono state le parole di una madre devastata, che ha lottato per non soffocare in lacrime mentre mi raccontava il triste e straziante evento.

Dylan si presentò per allenarsi come tutti gli altri giorni e sfortunatamente dopo due sessioni di sparring, nella seconda sessione ricevette un colpo che lo lasciò sulla tela (versione raccontata all’Irlanda da un testimone oculare all’Oasis GYM), dove era totalmente incustodito. . dall’insegnante di boxe Fernando Silva, ex pugile professionista, incaricato di insegnare corsi di boxe presso la PALESTRA Oasis, dove dopo essere rimasto senza cure mediche per almeno due ore, è stato trasferito in ospedale dove è arrivato in condizioni molto gravi, a Dopo 13 giorni di lotta tra la vita e la morte, alla fine perse la battaglia.


{{#valori}} {{#ap}}

{{/ap}} {{^ap}}

{{/ap}} {{/valori}}


Dylan Nahum Gutiérrez Saucedo non dovrebbe essere solo un altro caso, le autorità devono indagare a fondo su quanto accaduto, poiché la madre del defunto ci ha detto che durante la notte le telecamere puntate sul ring e in generale le telecamere dell’Oasis GYM sono scomparse vuoi nasconderti?

È impossibile puntare il dito solo per il gusto di farlo, tuttavia la versione irlandese denuncia una negligenza, che deve essere oggetto di un’indagine approfondita.

La boxe è senza dubbio uno sport ad alto rischio, che aumenta se non vengono adottate le necessarie misure di prevenzione, motivo per cui invitiamo le autorità locali e statali a dare seguito a questo evento straziante ed evitare in futuro disgrazie future che distruggano letteralmente le famiglie.

Infine, se l’allenatore Fernando “Pica piedra” Silva vorrà dare la sua versione dei fatti, saremo attenti a dargli diritto di replica, nel frattempo riposa in pace Dylan Nahum Gutiérrez Saucedo e speriamo che Dio sia nella squadra di Gutiérrez Saucedo. angolo per dare loro pace e rassegnazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV David José Pineda conosce già le date in cui lottare per l’oro ai Giochi Paralimpici
NEXT L’Andalusia incorpora modifiche nei nuovi bandi di lavoro pubblici per ridurre il lavoro temporaneo