Numeri record di persone che volano, ma i profitti delle compagnie aeree crollano

Numeri record di persone che volano, ma i profitti delle compagnie aeree crollano
Numeri record di persone che volano, ma i profitti delle compagnie aeree crollano

Nell’attuale settimana festiva gli aeroporti degli Stati Uniti si preparano a ricevere un numero record di passeggeri. Anche se questo sembra il momento ideale per guidare una compagnia aerea, la realtà è molto diversa in quanto devono affrontare una serie di sfide significative, tra cui l’aumento dei costi come carburante, stipendi e tassi di interesse.

Nel frattempo, i problemi della Boeing limitano il numero di aerei disponibili per espandere le rotte e soddisfare la crescente domanda di passeggeri. Nonostante le forti riserve, questi vincoli finanziari sono difficili da superare completamente.

Riduzione dei benefici
Gli analisti del settore prevedono una significativa riduzione dei profitti delle compagnie aeree. Si stima che annunceranno un calo di circa 2 miliardi di dollari nel periodo aprile-giugno, ovvero un calo del 33%. Ciò fa seguito a perdite di quasi 800 milioni di dollari nel primo trimestre dell’anno. Quest’anno il costo del lavoro e il prezzo del carburante, le due maggiori spese delle compagnie aeree, sono aumentati notevolmente. I piloti hanno ottenuto aumenti salariali a due cifre dopo anni di stagnazione salariale, e ora gli assistenti di volo stanno cercando aumenti simili. Secondo l’International Air Transport Association (IATA), i prezzi del carburante sono aumentati a causa della maggiore domanda estiva, aumentando dell’1,4% nell’ultima settimana e del 4% nell’ultimo mese.

Problemi per i passeggeri
Gli aeroporti statunitensi si aspettano passeggeri record questa settimana, ma le compagnie aeree devono affrontare costi elevati del carburante, salari e tassi di interesse, oltre a problemi con Boeing e Airbus, che limitano l’espansione delle rotte. Anche se le tariffe aeree nel breve termine non subiranno grandi ripercussioni, le difficoltà finanziarie potrebbero ridurre le opzioni e la qualità del servizio in futuro.

Nonostante queste sfide, questo mese ci sono il 6% di posti in più disponibili, il che ha ridotto le tariffe. Tuttavia, Southwest ha eliminato il servizio in quattro aeroporti e le compagnie aeree low cost si trovano ad affrontare un futuro incerto.

Nel breve termine, questi problemi non si tradurranno in un aumento significativo delle tariffe aeree, poiché queste sono più influenzate dalla domanda e dall’offerta che dai costi operativi delle compagnie aeree. Tuttavia, a lungo termine, le attuali difficoltà potrebbero portare a meno rotte, meno opzioni per i passeggeri e ad un’esperienza di volo meno piacevole.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il duo cubano Buena Fe in un concerto unico a Bogotá, Colombia
NEXT l’aggiornamento di Windows che sta causando ritardi nei voli