Sciopero dei treni il 6 e 7 luglio del personale del Gruppo FS Italiane

Sciopero sui treni del 6 e 7 luglio da parte del personale del Gruppo FS Italiane. La mobilitazione è stata proclamata da alcune sigle sindacali autonome. Lo sciopero sarà attivo a…

Già abbonato? Accedi qui!

  • Tutti gli articoli del sito, anche da app
  • Approfondimenti e newsletter esclusive
  • IO podcast delle nostre firme

– oppure –

Sottoscrivi l’abbonamento pagando con Google

Abbonati

OFFERTA SPECIALE

OFFERTA SPECIALE

MENSILE

6,99€

1€ AL MESE
Per 6 mesi

SCEGLI ORA

Poi solo 49,99€ invece di 79,99€/anno

Abbonati con Google

Sciopero sui treni del 6 e 7 luglio da parte del personale del Gruppo FS Italiane. La mobilitazione è stata proclamata da alcune sigle sindacali autonome. Lo sciopero sarà attivo dalle 21 di oggi, sabato 6 luglio, fino alle 21 di domenica 7. La mobilitazione nazionale potrebbe avere conseguenze significative sulla circolazione ferroviaria e provocare la cancellazione totale e parziale di Frecce, Intercity e treni regionali di Trenitalia. Gli effetti, in termini di cancellazioni e ritardi, potrebbero manifestarsi anche prima e prolungarsi oltre l’orario di fine dello sciopero.

Come controllare i treni

Trenitalia, tenendo conto delle possibili ripercussioni significative sul servizio, invita tutti i passeggeri ad informarsi prima di recarsi in stazione e, se possibile, a riprogrammare il viaggio. Le informazioni sui collegamenti e sui servizi attivi sono disponibili attraverso l’App Trenitalia, la sezione Infomobilità del sito trenitalia.com, i canali social e il sito del Gruppo FS Italiane, il numero verde 800 89 20 21, nonché presso le biglietterie e uffici assistenza presso stazioni ferroviarie, macchine self-service e agenzie di viaggio convenzionate.

Sciopero bus e metro a Roma, folla alle fermate e svenimenti: “Ore di attesa sotto il sole”

Cancellazioni e modifiche

Nei giorni di sciopero Trenitalia assicura i servizi minimi di trasporto previsti previo accordi con le Organizzazioni Sindacali, ritenuti opportuni dalla Commissione di Garanzia per l’applicazione della Legge 146/1990. Considerato che durante lo sciopero potrebbero verificarsi variazioni imprevedibili (ad esempio: modifica dell’itinerario dei treni a lunga percorrenza), è importante prestare la massima attenzione agli annunci diffusi nelle stazioni e dai media.

Treni garantiti

Orari e slot di garanzia

I treni in circolazione all’inizio dello sciopero arriveranno comunque alla destinazione finale se questa sarà raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale; Dopo questo periodo i treni possono fermarsi nelle stazioni precedenti alla destinazione finale. Nel trasporto regionale sono stati istituiti servizi essenziali nelle fasce orarie di maggior traffico (dalle 06:00 alle 09:00 e dalle 18:00 alle 21:00 nei giorni feriali).

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Questo articolo è tradotto automaticamente

Leggi l’articolo completo su
Il Messaggero

X
X
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV BitMEX si è dichiarato colpevole di aver violato la legge sul segreto bancario
NEXT Moncloa porterà al Congresso la riforma della legge sull’immigrazione anche se non avrà sostegno