Kicillof è il primo a collaborare con i sindaci della regione della capitale per avanzare nelle opere chiave

Kicillof è il primo a collaborare con i sindaci della regione della capitale per avanzare nelle opere chiave
Kicillof è il primo a collaborare con i sindaci della regione della capitale per avanzare nelle opere chiave

In contrasto con l’assenza della Nazione, il governatore di Buenos Aires Axel Kicillo ha preso l’iniziativa e ha incontrato questo venerdì i sindaci della regione capoluogo di provincia in un grande conclave focalizzato sulla progettazione di opere chiave dal punto di vista infrastrutturale e produttivo del territorio, con un occhio soprattutto alla realizzazione del Canale Magdalena. Incontro “comprensivo” con sei importanti leader di comunità con “bisogni e interessi” simili nell’assemblea distrettuale.

“Abbiamo incontrato i sindaci della regione della capitale per progettare progressi nella produzione e nelle infrastrutture con priorità nella messa in servizio del Canale della Magdalena”ha affermato Kicillof al termine del vertice, accompagnato dal ministro del governo Carlo Bianco in un incontro “comprensivo” incentrato sulla restituzione del Canale della Magdalena, opera che era “in carico alla Provincia” dopo il suo abbandono da parte della direzione Javier Miley.

X di Axel Kicillof

All’evento hanno partecipato sei sindaci della regione della capitale che “condividono molteplici esigenze e interessi che devono essere affrontati in modo globale”, ha affermato il governatore. Nello specifico l’elenco dei partecipanti era composto da Vino di luglio (La Plata), Mario Secco (Ensenada), Fabián Cagliardi (Berisso), Leonardo Angueira (Punta Indio), Fernando Raitelli (Brandsen) e Lisandro Oracada (Magdalena), proveniente dal radicalismo.

La situazione intorno Canale Magdalena È unico. Il governo ha interrotto i finanziamenti e si è fatto da parte nel quadro del piano di adeguamento e blocco dei lavori pubblici promosso dall’amministrazione La Libertad Avanza. In vista di questo, Buenos Aires ha assicurato che “si farà carico” dei lavoriun progetto essenziale per il territorio: “Se la Nazione non vuole farlo, ce ne prenderemo carico nella Provincia e ne faremo una bandiera e una lotta per la sovranità nazionale”.

“Non è un problema di finanziamenti o di progetti, ma di vocazione, volontà e coraggio”, ha rimarcato il governatore in recenti dichiarazioni sull’argomento. In altre opere chiave adottò una posizione simile: è il caso di the Autostrada Presidente Perón, abbandonato anche dalla direzione di Milei, dove la Provincia ha promesso di completare il percorso in sospeso con i fondi delle casse di Buenos Aires. Sono già in corso i colloqui con i Comuni coinvolti nella sistemazione della strada.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La startup Spotahome protegge la propria attività dopo aver ricevuto 5,4 milioni dalla casa madre britannica | Aziende
NEXT La campagna di Trump lancia un attacco contro Kamala Harris e la sua gestione della crisi migratoria | Elezioni americane