I deputati dell’opposizione hanno denunciato che i minatori hanno impedito un’ispezione del Cerro Rico de Potosí – eju.tv

I deputati dell’opposizione hanno denunciato che i minatori hanno impedito un’ispezione del Cerro Rico de Potosí – eju.tv
I deputati dell’opposizione hanno denunciato che i minatori hanno impedito un’ispezione del Cerro Rico de Potosí – eju.tv

I deputati dell’opposizione, che compongono la Commissione delle Nazioni e dei Popoli Indigeni, Contadini, Culture e Interculturalità della Camera dei Deputati, hanno denunciato questo venerdì che un gruppo di soci della cooperativa ha impedito loro di effettuare un’ispezione sul Cerro Rico de Potosí a causa di denunce di deterioramento per effetto dello sfruttamento.

Attraverso le loro reti sociali, i legislatori di Creo, Erwin Bazán e Comunidad Ciudadana (CC), Alberto Astorga, appartenente a tale organo legislativo, hanno reso noti gli incidenti che hanno subito quando hanno tentato di svolgere attività di ispezione.

=> Ricevi notizie in primo piano tramite WhatsApp

“C’è un pericolo imminente di crollo, abbiamo appena provato ad entrare e non ci hanno permesso. Abbiamo avuto colloqui proprio con Comibol e con i minatori che hanno fatto tutto il possibile per impedire il nostro ingresso”, ha denunciato Bazán.

In un video in cui la delegazione si avvicinava all’ingresso del Cerro Rico de Potosí, si osserva che un gruppo di minatori ha rifiutato la loro visita, tra insulti e minacce. Nel mezzo dell’impasse sono stati addirittura costretti a interrompere le riprese.

Astorga si è chiesta se i soci della cooperativa si sentano “proprietari” della collina interrompendo la visita che intendeva superare la quota di 4.400.

“È importante che questa collina venga dichiarata emergenza a causa di tutto ciò che sta accadendo. “Questa collina ha dato molto alla Bolivia e il minimo che dobbiamo fare è proteggere questo patrimonio mondiale”, ha aggiunto.

Da diversi anni ormai il Cerro Rico de Potosí attraversa continui problemi dovuti alla subsidenza dovuta allo sfruttamento minerario. Si stima che siano circa 12.000 le persone che lavorano nei pozzi della miniera. //agc

Fonte: erbol.com.bo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hyundai Huertas Móvil apre una nuova sede a Cartagena
NEXT Piano Sportivo I Pumas non approfittano della superiorità numerica e pareggiano contro il Santos