Orbán accusa ricevuta delle critiche di Scholz e sospende l’incontro bilaterale dei ministri degli Esteri

Orbán accusa ricevuta delle critiche di Scholz e sospende l’incontro bilaterale dei ministri degli Esteri
Orbán accusa ricevuta delle critiche di Scholz e sospende l’incontro bilaterale dei ministri degli Esteri

Si possono dare molte interpretazioni, ma quella che acquista più peso è quella attribuita al Primo Ministro ungherese, Viktor Orbánun certo risentimento per le critiche ricevute dalla cancelliera tedesca, Olaf Scholz, dopo il suo incontro inaspettato venerdì con Vladimir Putin. Questo sarebbe il motivo dell’imprevista sospensione dell’incontro che i ministri degli Esteri di Ungheria e Germania si sarebbe dovuto tenere questo lunedì a Budapest.

Il governo ungherese ha annullato l’incontro tra Péter Szijjártóe la sua controparte tedesca, Annalena Baerbockcon un argomento un po’ strano che dà luogo a letture diverse: ragioni tecniche.

Lo ha giustificato il Ministero degli Esteri ungherese “a causa di un cambiamento imprevisto” nell’agenda di Szijjártó e ha assicurato che non ci sono ragioni politiche per questa cancellazione, secondo il portale ungherese 444.hu. come raccogliere Efe.

Questo mezzo indica anche che l’Ungheria confida che i due ministri possano concordare una nuova data per l’incontro il prima possibile.

Da parte sua, il ministero degli Esteri tedesco ha espresso la sua “stupore” per l’annullamento della riunione prevista a Budapest. anche se non voleva entrare in polemica.

A seconda del dipartimento che gestisci Annalena Baerbockun dialogo “serio e onesto” tra i due ministri sarebbe stato molto importante dopo il “sorprendente e non concordato” con Bruxelles, il viaggio di Orbán a Mosca.

Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz, Ieri ha sottolineato che Orbán ha incontrato Putin in qualità di capo del governo ungherese e non in nome dell’Unione Europea, di cui l’Ungheria ha appena assunto la presidenza dell’attuale Consiglio.

«La posizione dell’UE è molto chiara: condanniamo la guerra di aggressione russa. L’Ucraina può contare sul nostro sostegno”Olaf Scholz, Cancelliere della Germania

«La posizione dell’UE è molto chiara: condanniamo la guerra di aggressione russa. L’Ucraina può contare sul nostro sostegno”, ha sottolineato il leader tedesco.

Orbán, dal canto suo, ha descritto il suo viaggio a Mosca come la seconda tappa, dopo il soggiorno in Ucraina di tre giorni prima, di un “missione di pace”.

“Ho voluto ascoltare e ho ascoltato il parere di Putin (…) Le posizioni sono molto distanti, occorre fare molti passi per avvicinarsi alla fine della guerra, ma il passo più importante è stato stabilire contatti e io continueranno a lavorare”, ha detto Orbán dopo l’incontro.

Il primo ministro ungherese è il principale alleato di Putin tra i leader comunitari, ed è impegnato nei negoziati di pace per porre fine alla guerra scatenata dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Canada – Uruguay: gol e riepilogo Uruguay vs Canada: Luis Suárez salva i celestiali e cede il terzo posto a Marcelo Bielsa
NEXT Piano di prevenzione sanitaria per la finale di Copa América a Bogotá