Tappa 7 del Tour de France 2024: riepilogo, momenti migliori e trionfo di Remco Evenepoel

Remco Evenepoel ha vinto la settima tappa del Tour de France, una cronometro di 25 chilometri che si concluderà questo venerdì a Gevrey-Chambertin, in Borgogna, dove Tadej Pogacar è riuscito a mantenere la maglia gialla.

Il belga, campione del mondo della specialità, ha avuto un incidente meccanico durante la prova, ma nonostante questo è riuscito a battere di 12 secondi Pogacar, che ha visto il suo margine su Evenepoel, secondo assoluto, ridursi a 33 secondi.

Lo sloveno Primoz Roglic è arrivato terzo nella cronometro, a 34 secondi dal vincitore di giornatamentre il danese Jonas Vingegaard, campione del Tour negli ultimi due anni, si è piazzato quarto, a 37 secondi da Evenepoel.

Per il prodigio belga si tratta della prima vittoria in una tappa del Tour de France, dove quest’anno debutta.

“Sono molto contento, ho trascorso una bella giornata e ho potuto assaporare ogni metro di questa cronometro”ha detto il 24enne corridore fiammingo.

La sua vittoria è arrivata dopo un piccolo spavento a meno di tre chilometri dal traguardo, quando pensava di aver subito una foratura, prima di poter ripartire dopo un piccolo salto acrobatico per testare il corretto stato della bicicletta.

Remco Evenepoel (Soudal Quick Step), vincitore della cronometro del Tour de France 2024

AFP

“Ero sicuro di aver subito una foratura. Forse qualcuno aveva lanciato del vetro”, ha poi detto riguardo a quel momento di dubbio. “Poi ho visto che non c’erano problemi e quindi non mi restava che continuare a pedalare. Per un momento ho avuto un po’ di paura”, ha ammesso.

Le prime quattro posizioni nella cronometro sono state occupate dai “Fantastici Quattro” di questo Tour, i quattro principali contendenti al titolo, che hanno quindi risposto bene su questo percorso attraverso i vigneti della Borgogna.

Pogacar, che negli ultimi mesi ha lavorato specificatamente per migliorare le prove a cronometro, si è comportato particolarmente bene e anche Vingegaard ha saputo difendersi in modo molto positivo, tenendo conto che questo Tour segna il suo ritorno alle competizioni dopo una pausa forzata dalle fratture. ha subito una grave caduta in aprile.

“Penso che Tadej sarà intoccabile,” ha commentato Evenepoel pensando alla lotta per la classifica generale. “Ma non si sa mai cosa può succedere. Più la gara va avanti, più mi sento meglio. Naturalmente penseremo al podio, penso di avere le gambe per farlo,” ha confidato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Giustizia con una prospettiva di genere nel caso della vittima MERO
NEXT La Procura della Repubblica presenterà alla Camera dei Deputati una relazione su quanto fatto nell’ambito del caso alluvioni