Batoi e Zona Alta avranno ancora una volta un’assistenza medica ridotta

Batoi e Zona Alta avranno ancora una volta un’assistenza medica ridotta
Batoi e Zona Alta avranno ancora una volta un’assistenza medica ridotta

La mancanza di personale riduce ancora una volta l’assistenza sanitaria nei mesi estivi in ​​due centri sanitari della città: Batoi e Zona Alta.
Nel primo di essi, e sulla base di un cambiamento dell’ultimo minuto, questo Resterà chiuso dal 22 luglio al 31 agosto, I pazienti Batoi devono andare a La Fábrica durante il suddetto periodo, sia in relazione a consultazioni che a emergenze.
Nella seconda, la settimana scorsa El Nostre aveva già annunciato che il servizio sarebbe stato ridotto, e ora si conoscono le date precise.
L’ambulatorio Zona Alta aprirà solo tre giorni a luglio – mercoledì 17, 21 e 31 –, e quattro ad agosto – anche mercoledì 7, 14, 21 e 28 –. Inoltre resterà chiuso per tutta la prima quindicina di questo mese di luglio e resterà chiusa anche la prima quindicina di settembre.
Come affermato dal Consiglio comunale di Alcoy, il resto dei centri, La Bassa nella Zona Nord; Fabbrica a Santa Rosa; E Piazza Interna nel Centro manterranno l’orario consueto per tutta la stagione estiva.
Nelle parole del consigliere per la sanità pubblica, Carles Sansalvador, “che la popolazione di Alcoy possa accedere a un servizio sanitario dignitoso e di qualità durante tutto l’anno è una priorità di questo governo e continueremo a lavorare affinché ciò accada”.
Il portavoce del Partito Popolare, Carlos Pastor, ha chiesto perdono ieri nella sessione plenaria del Consiglio Comunale, poiché alcuni mesi fa aveva detto che le cliniche non sarebbero state chiuse, e finalmente due di loro chiuderanno le persiane per gran parte dell’estate. Ha però precisato che il calendario di apertura delle sedi di Batoi e Zona Alta è migliore rispetto al 2023: “siamo meno cattivi dell’estate scorsa”.
La questione è stata affrontata in una mozione del PP che non è andata avanti – con il voto contrario di PSOE, Comrpomis e Guanyar – in cui si chiedeva al Consiglio comunale di chiedere al governo centrale misure per affrontare il “bisogno critico” di medici nell’assistenza primaria. nel paese nel suo insieme.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il tuo orologio sportivo con GPS costa meno di 100 euro su Amazon
NEXT Droni: feriti in un nuovo attacco contro la forza pubblica nel Cauca | Novità di oggi