Bitcoin mantiene la forza strutturale nonostante la minaccia di svendita da 10 miliardi di dollari

Bitcoin mantiene la forza strutturale nonostante la minaccia di svendita da 10 miliardi di dollari
Bitcoin mantiene la forza strutturale nonostante la minaccia di svendita da 10 miliardi di dollari

Bitcoin, la criptovaluta leader del mercato, sta affrontando un momento di incertezza a causa dei timori di una svendita di 10 miliardi di dollari da parte dei creditori di Mt. Gox e del governo tedesco. Nonostante questa preoccupazione, il famoso analista PlanB, ideatore del modello Stock-to-Flow (S2F), afferma che Bitcoin rimane strutturalmente solido. Questo articolo esplora a fondo questa situazione, analizza il potenziale impatto sul mercato e spiega perché Bitcoin potrebbe resistere a questa cartina di tornasole.

Fonte: X (Twitter).

Modello Stock-to-Flow: cos’è?

Il modello Stock-to-Flow (S2F), sviluppato da PlanB, è uno strumento fondamentale nell’analisi di Bitcoin. Questo modello si basa sul rapporto tra la quantità di Bitcoin attualmente in circolazione (stock) e la quantità di Bitcoin che viene estratta annualmente (flusso). La premessa di base è che la scarsità di Bitcoin, combinata con il suo tasso di emissione controllato, fornisce una solida base per il suo aumento di valore a lungo termine.

Come funziona il modello Stock-to-Flow?

Il modello S2F è stato utilizzato per prevedere il prezzo del Bitcoin con sorprendente precisione. Ad esempio, secondo il modello, il prezzo previsto del Bitcoin è attualmente di 72.000 dollari, mentre il valore di mercato effettivo è di circa 56.000 dollari. Questa discrepanza a breve termine non riguarda PlanB, poiché il modello si concentra sulla crescita a lungo termine e non sulle fluttuazioni dei prezzi a breve termine.


POTREBBE INTERESSARTI: La Germania continua a vendere bitcoin, le perdite dei possessori raggiungono il 16% e il prezzo potrebbe scendere fino a 40.000 dollari secondo gli esperti


Minaccia di una svendita di 10 miliardi di dollari

Uno dei più grandi timori attualmente nel mercato Bitcoin è la possibilità di una svendita di 10 miliardi di dollari. I creditori di Mt. Gox e il governo tedesco detengono insieme più di 220.000 BTC, che rappresentano una somma significativa che potrebbe avere un impatto negativo sul prezzo del Bitcoin se venisse venduto all’improvviso.

Mt. Gox, un tempo il più grande exchange di Bitcoin, è crollato nel 2014 dopo aver perso circa 850.000 BTC a causa di un hack. Anni dopo sono stati recuperati circa 200.000 BTC, che attualmente sono nelle mani di un fiduciario incaricato della liquidazione e della distribuzione ai creditori. Questo processo ha sollevato preoccupazioni sull’impatto della vendita di questi BTC sul mercato.

Oltre ai BTC di Mt.Gox, il governo tedesco detiene anche una quantità significativa di Bitcoin, confiscati in varie operazioni di criminalità informatica. Se queste partecipazioni dovessero essere liquidate, ciò potrebbe aumentare la pressione sul mercato.


POTREBBE INTERESSARTI: Gli investitori istituzionali approfittano del crollo del Bitcoin: gli ETF spot registrano grandi afflussi


Analisi della solidità strutturale del bitcoin

Nonostante questi timori, PlanB e altri analisti ritengono che Bitcoin rimanga strutturalmente solido. Di seguito sono riportati alcuni fattori chiave che supportano questa affermazione.

La scarsità di Bitcoin è un aspetto fondamentale del suo valore. Con una fornitura massima di 21 milioni di BTC e circa 18,7 milioni già estratti, l’offerta limitata di Bitcoin diventa un fattore cruciale a sostegno del suo prezzo. Il modello S2F rafforza questa idea mostrando come la diminuzione del tasso di emissione e l’aumento della domanda possano aumentare il valore di Bitcoin a lungo termine.

Dall’inizio del 2020 si è registrato un aumento significativo degli investimenti istituzionali in Bitcoin. Grandi aziende, fondi di investimento e banche hanno iniziato a considerare Bitcoin come una riserva di valore e una copertura contro l’inflazione. Questo afflusso di capitale istituzionale ha fornito una solida base a sostegno del prezzo del Bitcoin, anche in tempi di volatilità.

Gli Exchange Traded Fund (ETF) di Bitcoin hanno svolto un ruolo importante nella stabilizzazione del mercato. Da gennaio di quest’anno, più di 14 miliardi di dollari sono stati investiti negli ETF Bitcoin, il che ha contribuito ad assorbire parte della pressione di vendita e a mantenere la fiducia nel mercato.


POTREBBE INTERESSARTI: Ethereum ha superato Bitcoin e Tron nelle entrate delle commissioni annuali


Conclusione

Nonostante i timori di una svendita di 10 miliardi di dollari, Bitcoin rimane strutturalmente solido. Il modello Stock-to-Flow, gli investimenti istituzionali e la scarsità intrinseca di Bitcoin sono fattori che supportano il suo valore a lungo termine. Sebbene il mercato possa sperimentare volatilità a breve termine, le prospettive a lungo termine per Bitcoin rimangono positive.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un viaggio nell’innovazione – Samsung Newsroom Cile
NEXT La Polizia Nazionale cattura una persona per lesioni personali nel comune di Luruaco