Chiedono di effettuare campioni di luminol nella chiesa del 9 de Julio

Tre settimane dopo la scomparsa di Prestito Danilo Peña a Corrientes, Chiedono di effettuare campioni di Luminol nella chiesa del 9 de Julio. Sono stati richiesti dagli inquirenti per un possibile collegamento tra il questore detenuto, Walter Maciel, e il sacerdote locale, padre Cristian. La giustizia non esclude che venga convocato per una deposizione testimoniale.

“Padre Cristian ad un certo punto ha avuto un legame con Walter Maciel, commissario del 9 de Julio, che ora è detenuto”ha riferito il giornalista dalla scena C5N Adrián Salonia nel programma Argentina in diretta. La stessa data risale a quando l’agente era stato trasferito qualche tempo fa nel comune di Corrientes a seguito di una denuncia ricevuta e dormiva sul pavimento della stazione di polizia.

Detto questo, in quel momento, il parroco gli offrì la casa parrocchiale situata accanto alla chiesa per alloggiarvi. “Maciel ha vissuto in questo luogo per molto tempo. Per questo i ricercatori chiedono prove della presenza di luminol nella Chiesa”, aggiunge il cronista.

Walter Maciel

La giustizia sta indagando sul collegamento tra il commissario Walter Maciel e il parroco della chiesa 9 de Julio.

Social networks

In questo contesto, la Giustizia, che chiede dichiarazioni testimoniali secondo cui conoscevano i detenuti e i protagonisti del caso, non esclude di farlo con il sacerdote della chiesa 9 de Julio. “Non vive in questo posto, vive a Mantilla, un paese a 30 km da lì e per questo offre la casa parrocchiale a Walter Maciel”, ha descritto Salonia.

La madre di Loan Peña ha preso di mira ancora una volta Laudelina: “Deve sapere qualcosa”

Nonostante il passare dei giorni, Prestito ancora non si fa vedere e la situazione genera sempre più incertezza. María, la madre di Loan, ha nuovamente accusato Laudelina, la zia del ragazzo detenuta nelle ultime ore.

Per quanto riguarda la sua relazione con Laudelina, María lo ha riconosciuto “Hanno parlato, ma molto poco”, quindi sa “che è stata detenuta, ma non so per quale motivo”. Lui però mantiene la posizione secondo cui Laudelina è sospettata nel caso: “Deve sapere qualcosa di più”.

Incorpora – LA MAMMA DI LOAN PARLA: “SONO DISTRUTTA”

Sulla stessa linea, ha insistito nel sottolineare tutte le persone che si trovavano nella casa della nonna di Loan il giorno della sua scomparsa: “Tutti quelli che erano lì con Loan, tutte le persone anziane devono sapere qualcosa. Tutti quelli che erano lì, compreso il funzionario comunale e anche il marito; sono colpevoli. “Penso che siano colpevoli perché erano lì e non posso dare molte spiegazioni.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cerca gli indirizzi della FGE e dell’AEI nella Divisione Nord e localizza il corpo sepolto
NEXT Agraria occupa fino al 60% dell’area espositiva della Fiera di Valladolid