Checo Pérez potrebbe avere i giorni contati alla Red Bull Racing

L’arrivo di Checo Pérez alla Red Bull Racing per la stagione 2021 è stata una boccata d’aria fresca per la squadra austriaca, poiché il messicano è stato fondamentale nella battaglia di Max Verstappen con Lewis Hamilton per il Campionato Piloti, ma tre anni dopo, le cose non stanno andando bene allo stesso modo e questo ha fatto scattare l’allarme nella squadra.

Il messicano sta vivendo uno dei suoi momenti più bassi in Formula 1 e da quando è arrivata in Europa la massima categoria le sue prestazioni sono state deludenti, totalizzando appena 15 punti negli ultimi 5 Gran Premi, risultati che lo hanno portato dal secondo posto nella classifica Piloti. Il campionato è quinto e domani potrebbe lasciare Silverstone al settimo posto.

Questa situazione ha preoccupato la Red Bull, dal momento che la RB20 non è nemmeno vicina alle prestazioni della RB19, a ciò si aggiunge l’enorme evoluzione che stanno avendo McLaren e Mercedes, oltre a quella della Ferrari, che è alle calcagna della squadra austriaca il Campionato Costruttori e dove sono praticamente in lotta con un pilota (Max Verstappen).

Sebbene Christian Horner, direttore della squadra, sia stato cauto nelle sue dichiarazioni, ha dichiarato che hanno urgentemente bisogno che l’uomo di Guadalajara ritorni al suo miglior livello per aiutare la lotta per il titolo.

Ciò ha scatenato le voci sul futuro di Checo nella squadra, perché sebbene abbia firmato un accordo fino al 2026 con la Red Bull, si ipotizza che il suo contratto attuale e quello nuovo abbiano clausole di prestazione, che potrebbero funzionare contro il messicano, portandolo a perdere il tuo posto.

Storicamente, la Red Bull non fa di tutto per fare a meno di un pilota che non è all’altezza delle sue aspettative e negli ultimi anni ha eliminato Daniil Kviat (2016) e Pierre Gasly (2019) dalla squadra principale nel bel mezzo della la stagione, oltre a rilasciare Alex Albon alla fine del 2020, nonostante abbia mostrato buone cose nella sua stagione e mezza.

Per finire di alimentare le voci, la squadra effettuerà un test la prossima settimana a Silverstone con Liam Lawson, il pilota neozelandese che sostituì Daniel Ricciardo alla RB lo scorso anno, quando l’australiano si ruppe la mano in Olanda, lasciando ottime sensazioni i 5 Gran Premi che ha corso, andando a punti, a Singapore.

Ovviamente, Ricciardo è quello messo al primo posto per sostituire Checo, cosa che segnerebbe il suo ritorno nella squadra principale, dopo la sua partenza alla Renault nel 2019.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il 2019 e il 2023 gli anni con il maggior numero di ricorsi per non conformità alla Legge sulla Trasparenza » Criterio.hn
NEXT Perché un buco nero ha rilanciato la teoria secondo cui il Triangolo delle Bermuda “si è mosso” | 26 Pianeta