Harvard ha identificato un pericolo sconosciuto per le persone sopra i 50 anni

D’altronde recentemente ha parlato anche di quali siano le tre basi della felicità duratura.

Qual è il pericolo sconosciuto per le persone sopra i 50 anni, secondo Harvard

Un recente studio del Scuola di sanità pubblica di Harvard TH Chan ha rivelato un collegamento allarmante tra la solitudine cronica e il rischio di infarto persone di età superiore ai 50 anni. Pubblicato sulla rivista eMedicinaClinica, Lo studio ha scoperto che la solitudine costante può aumento del 56% la probabilità di subire un infarto.

Lo studio si è basato su dati provenienti da 12.161 adulti sopra i 50 anni, senza storia di attacchi di cuore, che sono stati seguiti per 12 anni. I partecipanti hanno completato questionari sui loro livelli di solitudine e sono stati classificati in quattro gruppi:

  • Mittenti: Coloro che inizialmente si sentivano soli, ma in seguito hanno sperimentato una diminuzione della solitudine.
  • Inizio recente: Coloro che non si sentivano soli al basale, ma hanno riportato un aumento della solitudine nel tempo.
  • Costantemente alto: Coloro che si sono sentiti soli sia all’inizio che alla fine dello studio.
  • Costantemente basso: Coloro che non si sono sentiti soli in nessun momento durante lo studio.

I risultati hanno mostrato una chiara associazione tra solitudine cronica e un aumento del rischio di attacchi di cuore. Nello specifico, il gruppo “costantemente alto” delle persone sole avevano il 56% in più di probabilità di subire un attacco di cuore rispetto al gruppo “costantemente basso” che non sperimentava la solitudine.

Yenee Soh, l’autore principale dello studio, ha sottolineato l’importanza di riconoscere la solitudine come un problema di salute pubblica significativo. “La solitudine è sempre più considerata un grave problema di salute pubblica. I nostri risultati sottolineano ulteriormente il motivo per cui è così”, ha detto Soh.

Questi risultati suggeriscono che il solitudine persistente È un importante fattore di rischio cardiovascolare per le persone oltre 50 anni. Per affrontare questo problema, si raccomanda l’attuazione di politiche pubbliche che combattano la solitudine e l’isolamento sociale, che potrebbero contribuire a ridurre l’incidenza delle malattie cardiache e a migliorare la salute generale di questa popolazione vulnerabile.

Incorporare

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Escrivá annuncia a León il nuovo passaporto digitale per limitare l’accesso dei minori ai contenuti pornografici
NEXT SDR evidenzia un investimento storico per la produzione di caffè, sorgo e mezcal a Puebla