María Isabel Bosco è la nuova presidente del Comitato Dipartimentale dell’UCR

María Isabel Bosco è la nuova presidente del Comitato Dipartimentale dell’UCR
María Isabel Bosco è la nuova presidente del Comitato Dipartimentale dell’UCR

Nell’ambito del 133° anniversario della fondazione dell’Unione Civica Radicale, i principali sostenitori del sud di Santa Fe si sono incontrati presso il Club Ciclistico Mario Mathieu a Venado Tuerto, dove hanno sostituito le loro autorità per i prossimi due anni.

A questo proposito, l’attuale leader della comunità di Elortondo, María Isabel Bosco, è stata nominata presidente del Comitato Dipartimentale, mentre la direttrice dell’Educazione municipale, Gisela Pouillastrou, è stata eletta capo del Comitato Venado con un Occhio Solo.

L’attività è stata guidata dal sindaco di Venado Tuerto, Leonel Chiarella, e dal ministro dei Lavori Pubblici di Santa Fe, Lisandro Enrico. Erano presenti anche la senatrice provinciale Leticia Di Gregorio, la deputata provinciale Sofía Galnares e il ministro della Salute, Silvia Ciancio. Inoltre, hanno preso parte all’incontro sindaci, consiglieri, presidenti di comunità e attivisti del sud di Santa Fe.

“Siamo in un momento storico perché da decenni la provincia di Santa Fe non poteva permettersi di avere un governatore radicale che porta avanti una gestione come quella che sta facendo Maximiliano Pullaro”, ha detto Bosco. “È il momento migliore del radicalismo da molti anni, con persone preziose che danno tutto per andare avanti”, ha confermato.

María Isabel Bosco è la prima donna a presiedere l’UCR del generale López. “Abbiamo la forza delle città governate dall’Unione Civica Radicale, dove abbiamo superato enormi sfide e continuiamo a sostenere il nostro territorio senza risparmiare sforzi”, ha affermato.

«Speriamo di poter adeguarci e continuare a formare i nostri giovani affinché domani possano essere il rinnovamento dei leader che sono oggi. “Che siano preparati e che ci sia una politica migliore, formando nuovi quadri affinché ci siano governi più radicali”, ha chiesto il presidente comunale di Elortondo.

Infine, ha ringraziato lo spazio partitico che la sostiene: «Voglio che continuiamo ad abbracciare i principi dell’Unione Civica Radicale, che abbiamo sempre più democrazia, repubblicanesimo, libertà, benessere per le persone e progresso. Questa è la nostra strada e il nostro futuro. Diventiamo radicali, andiamo avanti e governiamo come ha fatto il nostro governatore Massimiliano Pullaro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Attacco a Trump, decadenza americana – Public Conscience Weekly
NEXT I titoli del Tesoro crollano e il dollaro resta saldo mentre i mercati sono alle prese con la politica statunitense