Dibattito presidenziale | La nazione

Dibattito presidenziale | La nazione
Dibattito presidenziale | La nazione

Alcuni si chiedono se i dibattiti presidenziali negli Stati Uniti abbiano un effetto sui risultati finali. Il 27 giugno avevamo anticipato che si sarebbe trattato di un faccia a faccia molto significativo, poiché si sarebbe raggiunto un legame tecnico e che le questioni “caratteristiche” sarebbero state quelle trascendentali.

Nel caso del presidente Biden, la sua massima missione era quella di proiettare vitalità e chiarezza nella gestione degli affari e che la sua età, 81 anni, non fosse un ostacolo per restare in carica per altri quattro anni. Ho sempre creduto che questo fosse uno dei motivi per cui il dibattito dovesse svolgersi così presto, ma Biden ha fallito miseramente.

L’ex presidente Donald Trump aveva la missione di mostrarsi come una persona più lenta, più concentrata e matura, priva di bugie, e ha dovuto chiarire che avrebbe governato pensando agli interessi della maggioranza. Era molto importante screditare il fatto che sarebbe salito al potere con sete di vendetta. Ha perso l’occasione, con conseguenze minime vista la paura generata da Biden tra i democratici.

Trump è aiutato da una discutibile risoluzione della Corte Suprema di Giustizia che, con la sua interpretazione, gli ha praticamente concesso un’ampia immunità che lo libera da uno dei suoi più grandi ostacoli, diversi procedimenti penali, compreso quello accaduto in Campidoglio nel gennaio 2021. Come avvocato , sono sicuro che si tratta di una risoluzione che sarà oggetto di studio e discussione per molti anni.

Mancano diversi mesi e ancora una volta le elezioni negli Stati Uniti acquisiscono importanza nel mondo a causa della visione molto diversa di entrambi i candidati su questioni rilevanti come il futuro della NATO, la guerra in Ucraina, la protezione della Corea del Sud e del Giappone, e la “guerra commerciale con la Cina”, nonché le possibili conseguenze per Taiwan.

Sono fattori di preoccupazione non solo negli Stati Uniti, ma anche nel resto del mondo occidentale. Tra i più interessati ci sono senza dubbio Putin e Xi Jinping.

Considerato il suo peso come maggiore economia del mondo, altri fatti rilevanti e preoccupanti sono la crescita del suo debito, il controllo dell’inflazione e l’andamento generale della sua economia, elementi chiave per il nostro Paese. Indubbiamente dobbiamo tenere d’occhio queste elezioni.

[email protected]

L’autore è uno scienziato politico, membro del comitato consultivo del Centro Wilson sulle questioni latinoamericane.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Euro 2024 | I numeri intrattabili della Spagna: record di vittorie, quinta finale e record record della Francia
NEXT Nel luogo di sepoltura è stato ritrovato il corpo di un uomo: sanguinante dalla bocca e dal naso.