Spettacolare cerimonia di consegna dei Fari d’Argento a Luis Zahera, Malena Alterio e Vladimir Cruz – Comune di l’Alfàs del Pi

Spettacolare cerimonia di consegna dei Fari d’Argento a Luis Zahera, Malena Alterio e Vladimir Cruz – Comune di l’Alfàs del Pi
Spettacolare cerimonia di consegna dei Fari d’Argento a Luis Zahera, Malena Alterio e Vladimir Cruz – Comune di l’Alfàs del Pi

Notte di tante risate ed emozioni in superficie alla premiazione dei Fari d’Argento, del trentaseiesimo Alfàs Film Festival, a tre grandi ‘eccezioni’ dello schermo e del palcoscenico: Luis Zahera, Malena Alterio e Vladimir Cruz.

I loro nomi “fanno parte della storia dell’Alfàs”, ha sottolineato il sindaco Vicente Arques, “in una delle passeggiate più belle del mondo”, ha aggiunto il presidente del Consiglio provinciale di Alicante, Toni Pérez.

Un brillante e spiritoso Raúl Pérez è stato incaricato di presentare e condurre la cerimonia di premiazione, mettendo in mostra il suo grande acume comico e la sua capacità di imitazione, moltiplicandosi sul palco in un’esilarante sfilata di politici, cantanti, attori, attrici, giornalisti e personaggi pubblici, in una serata spettacolare.

Il primo vincitore della serata, l’attore ispano-cubano Vladimir Cruz, è rimasto senza parole quando si è inaspettatamente riunito sul palco con la collega attrice e amica Isabel Díaz, per ricevere finalmente il Faro d’Argento dalle mani di sua figlia Julieta, attrice di appena 11 anni, dopo aver eseguito una versione a cappella della canzone di Matilda, in uno dei momenti più emozionanti della serata. Il premiato ricorda con affetto l’edizione 1995 del Festival alla quale partecipò come ospite. “Sono molto emozionato, molto grato, di ricevere il premio da questa terra di Alicante che amo così tanto e nella quale vengo ogni estate grazie all’ospitalità del mio amico Jesús.”

La prossima premiata della serata è l’ultima vincitrice del Goya come migliore attrice protagonista, nel film Lascia che nessuno dorma, Malena Alterio. L’attore Fernando Tejero, suo grande amico nella finzione e nella vita reale, ha presentato il Faro d’Argento. Con umorismo, la vincitrice ha ricordato il periodo trascorso all’Alfàs ben 21 anni fa, per ricevere il suo primo premio per il cortometraggio ‘El balancín de Iván’.

E il terzo e ultimo vincitore della serata, Luis Zahera, ha detto qualcosa di simile dopo che l’attrice Michelle Calvo gli ha regalato il Faro d’Argento. Il suo primo premio, ha ricordato, è stato ricevuto nel 1996 nella sezione cortometraggi di l’Alfàs, per il suo ruolo in “O matachín” (Il massacratore) in quella che era la sua prima opera da “cattivo ragazzo”.

Tre nuove stelle brillano sul lungomare dell’Albir, come ha detto di Vladimir Cruz il direttore dell’Alfàs Film Festival, Luis Larrodera, “emani luce, trasmetti gioia e felicità, la tua carriera è degna di quella stella”. Malena Alterio “è la combinazione perfetta di talento, vicinanza, cuore e mette l’anima in tutto quello che fa”, e Luis Zahera, “anche se ultimamente le hanno offerto ruoli poco raccomandabili, posso assicurarvi che è un cuore con le gambe”.

Breve intervento del sindaco di l’Alfàs del Pi, Vicente Arques, per rivendicare la cultura, il cinema e il Festival del Cinema come l’evento di maggiore promozione turistica del comune, ringraziando il sostegno delle istituzioni pubbliche e private, in particolare del Consiglio Provinciale , di Alicante Generalitat Valenciana e Città della Luce, e si rivolge ai premiati come ai veri protagonisti “oggi diventerete parte della storia dell’Alfàs e il vostro nome sarà inciso sul Paseo de las Estrellas vicino al mare”.

Altrettanto conciso, il presidente del Consiglio provinciale di Alicante, Toni Pérez, ha sottolineato con Arques l’importanza del Festival del cinema di Alfàs, nel sostegno fin dalla sua nascita alla cultura, al cinema “e a tante persone che si dedicano a qualcosa che il turismo fa anche, ci rende felici. per congratularsi con i premiati, le tre nuove stelle “di una delle passeggiate più belle del mondo”.

Da lunedì, presso la Casa della Cultura, si apre la sezione ufficiale dei cortometraggi, che proietterà fino a venerdì pomeriggio non solo i 27 cortometraggi selezionati, che danno diritto a 8.000 euro di premi, ma si potranno vedere anche i migliori cortometraggi valenciani, e un selezione di cortometraggi fuori concorso. E naturalmente fino al 14 luglio, per soli 3 euro a film al Cine Roma, saranno proiettati 37 lungometraggi, oltre a quattro sessioni gratuite di Cine al Carrer all’Espai Cultural Escoles Velles nei giorni: 9, 10, 11 e 12.

La cerimonia di premiazione avrà luogo in occasione del gala di chiusura, che si terrà il 13 luglio nell’auditorium della Casa della Cultura, e sarà presentato dall’attrice e comica Coria Castillo. Dopo la cerimonia di premiazione, avrà luogo la nomina dell’Ambasciatore dell’Alfàs del Pi Film Festival 2024, incarico che spetterà allo scrittore e presentatore Máximo Huerta.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV rapimenti, abusi, tratta e sfruttamento di esseri umani
NEXT “L’Unipol resterà nel Distretto e non verrà inviato in altre città” – Enlace Television