L’analisi economica e sociale di Zamora e della provincia nel primo trimestre…

L’analisi economica e sociale di Zamora e della provincia nel primo trimestre…
L’analisi economica e sociale di Zamora e della provincia nel primo trimestre…

Inflazione e consumi

Il primo trimestre del 2024 ha portato con sé un aumento significativo dell’indice dei prezzi al consumo (CPI) a Zamora, raggiungendo un indice di 116,7 (base 2021), superando la media regionale di Castilla y León, che si attesta a 115. ,6. Questo aumento del 3,2% su base annua è leggermente superiore al 3,1% regionale. I settori più colpiti da questo incremento sono stati Ristoranti e alberghi, con un incremento del 6%, e Bevande alcoliche e tabacchi, con il 4,3%. Il settore dell’istruzione ha invece registrato un leggero calo dello 0,5%.

Demografia di Zamora continua ad affrontare una sfida demografica significativa. La popolazione provinciale è diminuita nell’ultimo anno dello 0,3%, attestandosi a 166.012 abitanti. Questa diminuzione avviene nonostante l’aumento del 12,5% della popolazione straniera, poiché la popolazione di nazionalità spagnola è diminuita dell’1%. La provincia mostra un marcato invecchiamento, con il 32,4% della popolazione sopra i 64 anni, che supera il 16,7% di quella sotto i 25 anni.

Mercato lavorativo Il mercato del lavoro a Zamora ha mostrato segnali contrastanti. La popolazione attiva è aumentata del 5,1%, raggiungendo le 76.400 persone, con un tasso di attività del 51,9%, tre punti sopra l’anno precedente, ma ancora 1,8 punti sotto la media regionale. Tuttavia, il tasso di disoccupazione è salito al 15,3%, in notevole aumento rispetto al 14,3% dell’anno precedente, con 11.700 disoccupati nella provincia. L’occupazione in settori come l’agricoltura e l’industria ha mostrato una crescita significativa, rispettivamente del 36,4% e del 35,4%.

Tessuto aziendale nel 2023, il numero delle imprese attive a Zamora è diminuito del 6,4%, con 10.413 imprese operative, che rappresentano il 7% del totale regionale. Si tratta in maggioranza di microimprese, con il 96,8% senza dipendenti o con meno di dieci dipendenti. Nonostante questo declino, le aziende di Zamora mostrano una notevole capacità di resistenza.

Industria Il settore industriale a Zamora ha mostrato segnali di crescita. Il numero dei centri di quotazione industriale è aumentato dell’1,8%, con 552 centri, in contrasto con il leggero calo dello 0,3% a livello regionale. Crescono del 2,7% anche gli addetti del settore, che raggiungono quota 6.939, con una distribuzione maggioritaria nel regime generale.

Domanda interna Il consumo di prodotti petroliferi a Zamora ha registrato un aumento del 2,3%, attestandosi a 68.008 tonnellate. Tali consumi rappresentano il 10% del totale regionale, di cui il 71,3% destinato alle attività automobilistiche. In termini di immatricolazioni di veicoli, si è osservato un calo del 13,7%, con 449 nuove immatricolazioni, evidenziando il calo del 14,6% nelle autovetture e del 40% nei motocicli.

Edilizia e edilizia abitativa Il mercato immobiliare di Zamora ha registrato una riduzione del 10,4% nelle transazioni di alloggi urbani, per un totale di 355. Mentre la vendita di case usate è diminuita del 16,1%, quelle nuove sono aumentate del 37,2%. Le gare d’appalto per i lavori pubblici sono diminuite drasticamente dell’80%, riflettendo un investimento notevolmente inferiore rispetto all’anno precedente.

Settore dei servizi Il settore dei servizi lo ha dimostrato un leggero calo nel numero dei centri di quotazione, con un decremento dello 0,6%, per un totale di 5.082 centri. Nonostante questa riduzione, il numero dei lavoratori affiliati è cresciuto del 3,3%, raggiungendo le 41.760 persone, con un notevole aumento del 4,4% nel regime generale.

Turismo Il settore del turismo ha visto un leggero miglioramento nel numero degli stabilimenti alberghieri, che è aumentata dell’1,6%, anche se l’offerta di posti alloggio è diminuita dell’1,2%. Il personale assunto in questo settore ha registrato un significativo incremento pari al 17,5%, a testimonianza dello sforzo di miglioramento dei servizi e dell’attenzione al turista.

Conclusione

Zamora si trova ad affrontare un panorama complesso con sfide demografiche e lavorative significative. Tuttavia, settori come l’industria e i servizi mostrano segnali di resilienza e crescita. L’inflazione e la riduzione del parco industriale sono ambiti che richiedono attenzione e strategie specifiche per promuovere uno sviluppo sostenibile ed equilibrato della provincia. Continuiamo come 30 anni fa, senza politiche di sostegno efficaci.

Per saperne di più

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Delitto Loli a Sagunt
NEXT Il Tour de France 2024 e l’epopea di Biniam Girmay