Fabián Chinea (ASG) ritiene urgente e necessario un Patto di Stato per la cura dei minori migranti

Fabián Chinea (ASG) ritiene urgente e necessario un Patto di Stato per la cura dei minori migranti
Fabián Chinea (ASG) ritiene urgente e necessario un Patto di Stato per la cura dei minori migranti

SANTA CRUZ DE TENERIFE, 7 luglio. (STAMPA EUROPA) –

Il senatore del Gruppo Socialista della Gomera (ASG), Fabián Chinea, ha ritenuto “decisiva e chiarificatrice” la riunione della Commissione settoriale per l’infanzia, convocata per mercoledì prossimo, 10 luglio, per raggiungere un accordo tra il governo centrale e il governo comunità autonome per la riforma giuridica e l’accoglienza solidale dei minori migranti che arrivano alle Isole Canarie, che già superano i 5.700.

Il rappresentante di Gomero auspica la stesura di un Patto di Stato sulla politica dell’immigrazione in cui si arbitrano le misure necessarie per accogliere i minori “in modo adeguato”, “senza ulteriori ritardi, senza ulteriori ritardi e trappole, con chiarezza da parte dei governi delle comunità autonome di assumendo il loro impegno di accoglienza e certezza dell’Esecutivo centrale garantendone il finanziamento”.

Il senatore ha sottolineato gli sforzi compiuti dal presidente delle Isole Canarie, Fernando Clavijo, “nell’assumere la leadership nei negoziati sulla riforma della legge sull’immigrazione, sia nel Parlamento delle Isole Canarie che in settori che in linea di principio non corrisponderebbero lui, come il Congresso dei Deputati”.

Il rappresentante dell’ASG alla Camera alta ha detto di comprendere la posizione del presidente della Regione, che “si è anche adoperato per dare forma, con i suoi team legali, alla proposta di riforma dell’articolo 35 della legge sull’immigrazione, che consentirebbe di l’accoglienza solidale dei minori da parte delle comunità autonome quando le Isole Canarie sono sopraffatte dall’arrivo di un gran numero di ragazze e ragazzi che non possono vedere ignorati i loro diritti fondamentali.”

Per questo motivo, ha sottolineato il rappresentante di Gomero, “è necessario accelerare la riforma giuridica che renda possibile l’accoglienza corresponsabile tra le comunità autonome con finanziamenti sufficienti da parte dell’Amministrazione centrale, come hanno proposto il governo delle Isole Canarie e le forze politiche dell’Arcipelago hanno sostenuto”, una decisione che la Cina ritiene “urgente e necessaria” se vogliamo davvero considerare che si tratta di “una questione di Stato, importante come altre che hanno visto il PSOE e il PP raggiungere accordi recentemente, come la riforma del Consiglio generale della magistratura”, ha affermato.

Per questo ha criticato l’escalation delle recenti dichiarazioni sulla politica dell’immigrazione da parte dei portavoce del PP e del PSOE, “qualcosa che non è affatto positivo e solleva ancora una volta la questione se i due grandi partiti dello Stato vogliano essere parte del problema” o parte di essa.” della soluzione”, ha aggiunto.

Per il senatore di Gomero il fenomeno migratorio “è ormai destinato a restare e il nostro obbligo è gestirlo”. Per questo, ha osservato, “dobbiamo respingere le parole vuote e le dichiarazioni solenni e prive di contenuto, perché possono essere terreno fertile per comportamenti e messaggi che vogliamo combattere”.

Il senatore dell’ASG ha ricordato che questa situazione di emergenza “si trasforma in un dramma umanitario se non verranno immediatamente articolate misure di corresponsabilità guidate dal governo spagnolo ed eseguite con equità da parte delle comunità autonome, con trasparenza, lealtà reciproca e sufficiente finanziamenti da parte dell’Amministrazione dello Stato”.

“La crisi dei minori immigrati nelle Isole Canarie è già una crisi di Stato”, ha evidenziato Fabián Chinea, assicurando che il governo centrale e gli esecutivi regionali, lavorando insieme, “dispongono di strumenti sufficienti per affrontarla con piena efficacia”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Mense scolastiche sane e sostenibili – Dominio pubblico
NEXT Un video esilarante mostra gli invitati al matrimonio che ignorano la cerimonia nuziale per assistere all’emozionante scontro europeo tra Inghilterra e Svizzera.