Il settore privato chiede di agire contro le “appropriazioni indebite da parte dello Stato” a Panama

Il settore privato chiede di agire contro le “appropriazioni indebite da parte dello Stato” a Panama
Il settore privato chiede di agire contro le “appropriazioni indebite da parte dello Stato” a Panama

Città di Panama, 7 luglio (EFE).- La Camera di Commercio, Industria e Agricoltura di Panama (CCIAP) ha chiesto questa domenica alle nuove autorità di agire contro le “malversazioni statali” evidenziate dalle “situazioni anomale e dai numeri rossi” che stanno ricevendo a diversi livelli di governo.

Dal nuovo presidente panamense, José Raúl Mulino, alle autorità municipali che hanno assunto il potere lo scorso 1 luglio per il periodo 2024-2029, hanno denunciato di ricevere casse vuote, scritture contabili anomale o inesistenti, buste paga gonfiate, tra le altre cose. altri.

“Le nuove autorità in tutta la Repubblica di Panama assumono il potere in un momento di grande crisi finanziaria, sociale e economico. La stragrande maggioranza denuncia di aver trovato istituti con numeri rossi e situazioni anomale. È imminente che presentino le corrispondenti denunce penali e che chiunque cada con tutto il peso della legge contro le malversazioni statali”, si legge in un comunicato della CCIAP.

Secondo i datori di lavoro, queste situazioni “non dovrebbero essere motivo di scoraggiamento, ma piuttosto un’opportunità per dimostrare leadership, trasparenza, nonché capacità di decisione e di azione”.

Panama “ha bisogno di ricostruire la fiducia nelle persone e, soprattutto, nelle sue autorità, e questo sarà possibile solo con decisioni ferme, oneste e coraggiose che spingano” il paese in avanti, ha aggiunto l’associazione dei datori di lavoro, che riunisce circa 1.600 aziende provenienti da 15 paesi economici. settori del paese centroamericano.

“Nella misura in cui sia l’esecutivo che il legislativo e i governi locali prenderanno decisioni coraggiose e stabiliranno un percorso definito, i cittadini saranno disposti a sostenere queste azioni, non importa quanto difficili possano sembrare a breve termine. Il sacrificio di oggi deve diventare un la prosperità di domani”, ha affermato la CCIAP.

Il presidente Mulino, 65 anni, nel suo discorso di insediamento ha promesso di fermare gli sprechi, promuovere le opere pubbliche e attrarre investimenti privati, oltre a recuperare la reputazione del Paese sui mercati e nella comunità internazionale.

Mulino ha affermato che la sua priorità è riattivare l’economia in difficoltà di Panama, che quest’anno crescerà tra il 2,5% e il 3,5%, rispetto al 7,3% nel 2023, nonché affrontare la crisi della sicurezza sociale derivante, tra l’altro, dalla mancanza di fondi in uno dei due sottosistemi pensionistici. EFE

ragazza/ragazzo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV ‘Las Golondrinas’, canzone emozionante per i diplomi scolastici in Messico
NEXT Diario di un campione: l’inaspettata abitudine svelata da Alexis Mac Allister