La giustizia ha consegnato all’UNLP la marijuana sequestrata per un progetto di coltivazione di cannabis terapeutica

La giustizia ha consegnato all’UNLP la marijuana sequestrata per un progetto di coltivazione di cannabis terapeutica
La giustizia ha consegnato all’UNLP la marijuana sequestrata per un progetto di coltivazione di cannabis terapeutica

Ernesto KreplakLo ha ordinato il giudice federale di La Plata Dieci chili di marijuana sequestrati nell’ambito di un procedimento giudiziario sono stati trasferiti alla Facoltà di Scienze Esatte dell’Università Nazionale di La Plata (UNLP).

Lo ha annunciato domenica l’agenzia DIB, spiegando che verranno utilizzati per “lo sviluppo del Progetto Cooperativo e Multidisciplinare per la Coltivazione di Cannabis Terapeutica, programma portato avanti da questa unità accademica insieme alla Facoltà di Scienze Agrarie e Forestali”.

La decisione di Kreplak è stata presa su richiesta del capo della Procura federale n. 3 di La Plata, Ana Russo. “Si tratta di promuovere lo sviluppo di programmi di ricerca medica e scientifica per l’uso medicinale, terapeutico e/o palliativo della pianta di cannabis contro il dolore”. e, in questo modo, dare uno scopo utile alla comunità ad elementi che, altrimenti, sarebbero destinati alla distruzione”, ha chiarito nel suo parere il procuratore Russo, citato dal portale “La Buena Info”.

“L’ordinanza del tribunale di Kreplak è stata emessa nel quadro di un’indagine in cui la procura aveva precedentemente richiesto rapporti scientifici, ispezionato visivamente le strutture dell’UNLP e chiesto il parere dell’ufficio del procuratore per i narcocrimini (Procunar), che inteso come ‘profitto’ nel caso in cui l’uso della marijuana ‘sia destinato a fini di ricerca medico-scientifica’, ha aggiunto il DIB..

Sia la Procura della Repubblica, sia il Procunar che il giudice federale hanno sottolineato che la misura si inquadra nell’articolo 30 della legge 23.737, sul perseguimento del traffico di droga, che stabilisce: “Il giudice ordinerà la distruzione da parte della corrispondente autorità nazionale degli stupefacenti in violazione o degli elementi destinati alla sua elaborazione, salvo che appartengano a terzi non responsabili potranno essere utilizzati dalla stessa autorità, lasciando espressa evidenza dell’uso da loro attribuito.”

Secondo il sito “La Buena Info”, I dieci chili di marijuana consegnati dalla giurisdizione federale all’UNLP facevano parte di una spedizione di 673.069 chili -738 mattoni compatti- sequestrati il ​​3 luglio 2020.

In quell’operazione, dopo un inseguimento della polizia, un furgone precedentemente rubato si è ribaltato con quel carico vicino alla Route 2 e alla 509esima Strada, La Plata. Dopo l’incidente l’unico occupante del veicolo è riuscito a fuggire a piedi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Consiglio di Sicurezza sollecita il dialogo sul conflitto sudanese
NEXT Con questa mappa online interattiva ora so in quali città d’Europa posso viaggiare in treno in poche ore