Le indagini sul colpo di stato III stabiliscono indizi di responsabilità penale degli indagati che potrebbero ricevere una condanna a 25 anni

Le indagini sul colpo di stato III stabiliscono indizi di responsabilità penale degli indagati che potrebbero ricevere una condanna a 25 anni
Le indagini sul colpo di stato III stabiliscono indizi di responsabilità penale degli indagati che potrebbero ricevere una condanna a 25 anni

L’inchiesta sul caso del colpo di stato III ha individuato prove sufficienti di responsabilità penale nei confronti delle 24 persone messe in custodia e che rischiano una pena di 25 anni di carcere, ha rivelato domenica il procuratore generale dello Stato, César Siles.

“Nelle udienze delle misure cautelari, in queste sei accuse formali, cioè sei udienze, sono stati acquisiti importanti elementi di condanna, non solo quello che ha detto e sostenuto la Procura, c’è una probabilità di paternità dei reati contestati, c’è è una prova sufficiente che i crimini sono stati commessi e che c’è stato un colpo di stato in Bolivia”, ha detto Siles nel programma Los Factos Cuen della Bolivia TV.

Inoltre, ha detto, “sono state perquisite case, uffici e strutture militari, sono state raccolte infinite informazioni e documentazioni, è un’indagine complessa, ma le fasi di pianificazione, esecuzione e consolidamento del colpo di stato (fallito) sono già in corso”. determinato e chiarito).

Il Pubblico Ministero ha riferito che il Pubblico Ministero ha ampliato l’indagine da due a cinque crimini contro le 24 persone coinvolte nel fallito colpo di stato del 26 giugno, guidato dall’ex comandante dell’esercito, Juan José Zúñiga.

I reati per i quali saranno processati i 24 imputati sono insurrezioni armate contro la sicurezza e la sovranità dello Stato, terrorismo, attentati alla sicurezza del presidente e di altre autorità statali, distruzione o deterioramento di beni dello Stato e della ricchezza nazionale, nonché uso improprio di beni e servizi pubblici.

Inizialmente il processo penale veniva attivato per i reati di terrorismo e di rivolta armata contro la sicurezza e la sovranità dello Stato.

Secondo Siles, i crimini potrebbero comportare una condanna a più di 20 anni di carcere. Tuttavia, ha avvertito che, con la configurazione di altri reati, la pena potrebbe aumentare.

“Il reato massimo imputato ora agli imputati, in questo caso colpo di stato III, è di 20 anni, ma con la concorrenza reale e con la concorrenza ideale può facilmente salire a 25 anni a causa della molteplicità dei reati “, ha assicurato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un parente dell’azienda bruciata che produce imballaggi per Melones el Abuelo: “Stiamo messi male”
NEXT Il Consiglio dei ministri approva 172 milioni di euro per il AP