Arrestano una banda criminale che derubava le case di León

Arrestano una banda criminale che derubava le case di León
Arrestano una banda criminale che derubava le case di León

La Ertzaintza e la Polizia Nazionale hanno smantellato un gruppo criminale che avrebbe commesso più di 70 rapine con la forza in proprietà di numerose Comunità Autonome, tra cui Castilla y León, a León, Burgos e Valladolid, in un’operazione in cui sono stati effettuati tre arresti e resta aperta . Come riferito dal Dipartimento di Sicurezza basco, l’indagine ha consentito il recupero di un’ingente quantità di gioielli, telefoni cellulari, dispositivi elettronici e strumenti speciali utilizzati per aprire le proprietà, oltre a 16.950 euro in contanti.

Gli uomini arrestati, di età compresa tra 46 e 28 anni, insieme ad una donna di 28 anni, avevano precedenti di atti simili e sono stati messi a disposizione del Tribunale d’Istruzione della Guardia di Fuengirola, che ha ordinato l’incarcerazione di uno degli uomini e del rilascio della donna con accuse, oltre alla continua detenzione del terzo. Con l’arresto di questi tre criminali, la Ertzaintza e la Polizia nazionale sono riuscite a smantellare un gruppo criminale molto attivo e a fare luce su 70 rapine, 33 delle quali sono state risolte grazie al ritrovamento del DNA sulla scena.

L’Ertzaintza, attraverso il Servizio di investigazione criminale territoriale di Araba e gli agenti della Polizia nazionale di Alicante e Malaga, hanno arrestato tre persone e hanno chiarito rapine nelle città basche di Vitoria e Durango, oltre ad altre ad Alicante, Elche, Pamplona , ​​Valladolid, León, Burgos, Toledo, Cáceres, Camargo e Mollet del Vallès.

L’indagine è iniziata indipendentemente in entrambi i Corpi, anche se, dopo aver riscontrato lo stesso modo di agire nelle rapine in cui venivano rubati oggetti con caratteristiche identiche, è stata avviata un’azione congiunta e coordinata tramite il Centro di intelligence contro il terrorismo e la criminalità organizzata, che ha consentito agli autori di più oltre 70 rapine da smascherare e parte degli oggetti da recuperare.

La Ertzaintza e la Polizia Nazionale hanno messo sotto assedio due cittadini stranieri che erano sospettosi, poiché vivevano a Malaga ma si spostavano in diverse città della Spagna. Mantenevano una connessione con una donna, la partner romantica di uno dei principali sospettati.

Gli agenti hanno istituito un dispositivo di sorveglianza per queste tre persone, che ha portato all’arresto di uno dei due uomini e della donna nelle loro case, nella città di Fuengirola, a Malaga.

In questa fase del dispositivo si è appreso che la terza persona coinvolta si trovava nel carcere di Picassent (Valencia), quindi è rimasta sotto inchiesta. Quest’uomo stava scontando una pena e aveva avuto una “vasta carriera criminale” per fatti simili alle indagini in corso.

70 rapine

L’operazione è stata coordinata dall’Ertzaintza e dalla Polizia nazionale

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Trattativa in corso tra Arsenal e Lazio per un pezzo
NEXT Truffa o tentato rapimento? Due stranieri arrestati per sospetta offerta in un concorso di pittura – eju.tv