La figlia di Laudelina ha detto che la versione dell’incidente era dovuta a una tangente

La figlia di Laudelina ha detto che la versione dell’incidente era dovuta a una tangente
La figlia di Laudelina ha detto che la versione dell’incidente era dovuta a una tangente

Macarena, figlia di Laudelina Peña, è apparsa questo pomeriggio per testimoniare davanti alla Giustizia sulla scomparsa di suo cugino Loan, il bambino di cinque anni scomparso dal 13 giugno a Corrientes, e, come si è scoperto, ha negato l’accusa. versione di sua madre, in cui raccontava di essere stato investito, lasciando intendere che gli erano state offerte mazzette con denaro, una motocicletta e perfino una casa.

Sebbene non si conoscano i dettagli della dichiarazione, l’avvocato Mónica Méndez, del team legale che ha accompagnato la giovane, ha affermato che, in base alle parole pronunciate davanti al giudice federale di Goya Cristina Pozzer Penzo e davanti ai pubblici ministeri, per circa tre ore, “C’è speranza” di trovare Loan vivo.

La giovane ha testimoniato davanti al giudice Pozzer Penzo intorno alle 16,30, presso il Tribunale federale di Goya, e successivamente davanti alla Procura.

Inoltre, è emerso che la ragazza, 21 anni, ha riferito di aver ricevuto minacce volte a convincerla a sostenere la versione di Laudelina e che le è stato detto che se avesse contraddetto la versione dell’incidente, sua madre sembrerebbe essersi suicidata in Prigione di Ezeiza, dove è rimasta detenuta.

Una versione conosciuta ufficiosamente indica che la giovane sosteneva anche che sua madre aveva ricevuto regali importanti per aver dichiarato che il 13 giugno Loan era stato investito dall’ex funzionario municipale María Victoria Caillava e dall’ex ufficiale della Marina Carlos Pérez.

La giovane, secondo quanto riferito ufficiosamente da fonti che indagano sul caso citato da TN, ha precisato che alla madre sono state offerte una casa, una moto e un’auto per avvalorare l’ipotesi dell’incidente.

L’avvocato Méndez ha assicurato che Macarena ha sostenuto che la giovane ha espresso questioni “molto complicate e importanti”, che potrebbero portare a nuovi arresti e alla scoperta di Loan, mentre ha annuito, in contatto con la stampa, quando le è stato chiesto se il caso rientrasse nella tratta. traccia.

L’avvocato, che ha riservato i dettagli della testimonianza della giovane, ha assicurato che si è deciso di “aumentare la protezione della Giustizia Federale” sia su Macarena che sui suoi fratellini.

Macarena ha accompagnato sua madre nella città di Corrientes, affinché Laudelina potesse dichiarare davanti a un pubblico ministero provinciale, che non ha alcuna influenza sul caso, che la bambina è stata investita dai coniugi Caillava-Pérez e che in seguito l’hanno minacciata di morte affinché lei lei avrebbe messo nel campo, come falsa pista, parte del bottino del bambino, mentre lo avrebbero portato via nel camion della coppia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Corte dei Conti sanziona Vox con 233.324 euro per finanziamento irregolare
NEXT Apre la fiera internazionale siriana del petrolio e delle risorse minerarie “Syrpetro 2024” (+ foto) – SANA in spagnolo