Boeing si dichiara colpevole di frode penale nel caso 737Max

Boeing si dichiara colpevole di frode penale nel caso 737Max
Boeing si dichiara colpevole di frode penale nel caso 737Max

Boeing ha deciso di dichiararsi colpevole dell’accusa di associazione a delinquere per frode dopo che le autorità degli Stati Uniti hanno scoperto che non aveva rispettato l’accordo raggiunto con il Dipartimento di Giustizia del Paese, con il quale prometteva di rafforzare i controlli per evitare situazioni come quelle vissute con il terribili incidenti del 737Max (le vittime premono per il carcere contro Boeing).

Il produttore, che ha accettato anche il pagamento di una multa penale di 243,6 milioni di dollari (225,2 milioni di euro), evita così lo spettacolo che avrebbe comportato lo svolgimento di un processo penale, con possibile punizione per i colpevoli, per aver violato le norme accordo con le autorità degli Stati Uniti.

La reazione delle vittime degli incidenti mortali di due 737 Max in Indonesia ed Etiopia, in cui hanno perso la vita 346 persone, non si è fatta attendere. Essi denunciano che si tratta di un “accordo interessante” per la Boeing, che evita così la responsabilità per le morti, riferisce la BBC.

Nonostante ciò, il fatto di dichiararsi colpevole rappresenta una significativa macchia nera nella storia del produttore, che ormai ha precedenti penali. Resta da vedere come ciò influirà sui loro contratti con il governo degli Stati Uniti, che normalmente vieta gli accordi per questo motivo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tappa 20 Tour de France in diretta – Riepilogo | Carino
NEXT il soffocamento per gli oppositori di un insegnante di scuola secondaria a Córdoba