Primo vaccino in Europa contro il sierotipo 8 del virus EHE

Primo vaccino in Europa contro il sierotipo 8 del virus EHE
Primo vaccino in Europa contro il sierotipo 8 del virus EHE

Il gruppo biotecnologico galiziano Zendal ha annunciato il lancio del primo vaccino per prevenire la malattia emorragica epizootica (EHE). L’annuncio arriva dopo aver ricevuto l’autorizzazione temporanea da parte dell’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (AEMPS). uso nei bovini.

La rapida diffusione del sierotipo 8 del virus EHE, diagnosticato per la prima volta nel sud-ovest della Spagna nel novembre 2022, ha portato il Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione a dichiarare un’emergenza sanitaria e a richiedere a Zendal lo sviluppo prioritario di questo vaccino. L’EHE ha avuto un impatto notevole sul bestiame a livello nazionale, escluse le Baleari e le Isole Canarie.

Il mercato spagnolo, priorità

Il nuovo vaccino, sviluppato da CZ Vaccines, una filiale di Zendal, è un vaccino inattivato da somministrare per via sottocutanea due dosi con un intervallo di tre settimane.

La società ha annunciato a prima fase di produzione di 2 milioni di dosi, che sarà commercializzato da Vetia Animal Health, un’altra filiale di Zendal dedicata alla salute degli animali.

Zendal ha dato priorità al mercato spagnolo per la distribuzione iniziale di questo vaccino, cercando di facilitare l’accesso del settore zootecnico a questo nuovo strumento di prevenzione.

Aragona mostra la sua soddisfazione per il nuovo vaccino e chiede che sia obbligatorio

L’Aragona, che è stata la prima comunità a chiedere al MAPA la necessità di ricercare questa malattia, ha mostrato la sua soddisfazione per il nuovo vaccino contro l’EHE: “Ci congratuliamo con i laboratori per lo sviluppo del vaccino contro l’EHE e il Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e della Cibo per l’ascolto delle comunità autonome come Aragona, Castilla y León, Valencia ed Estremadura. Per mesi abbiamo insistito, negli incontri del settore agricolo e con lettere al Ministero, per affrontare lo studio di formule di vaccinazione contro l’EHE”, ha affermato Ángel Samper, Ministro dell’Agricoltura, dell’Allevamento e dell’Alimentazione del Governo di Aragona.

Ora, la comunità aragonese chiede al ministro Luis Planas di “consigliare il carattere obbligatorio della sua amministrazione nelle aree colpite in modo che il virus possa essere controllato più efficacemente nelle aziende agricole”.

Nel 2023, l’Aragona ha registrato un’incidenza compresa tra il 7% e il 10% degli animali affetti da malattia emorragica epizootica, con un tasso di mortalità inferiore all’1%. Le regioni di Maestrazgo e Sobrarbe sono state le più colpite. Il Dipartimento dell’Agricoltura, dell’Allevamento e dell’Alimentazione ha offerto aiuti fino al 50% per la disinfestazione con repellenti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’epidemia di influenza aviaria nelle mucche statunitensi continua a sollevare interrogativi preoccupanti sul virus
NEXT Il governo condanna l’attentato in Ucraina