La Santa Sede vieta la celebrazione della messa tradizionale in pellegrinaggio a Covadonga

L’organizzazione del Pellegrinaggio di Nostra Signora del Cristianesimo ha comunicato che l’ Dicasterio para el Culto Divino ha impedito la celebrazione della messa tradizionale a Covadonga per la sua quarta edizione. Nonostante ciò, hanno chiesto che questo fatto non sia “motivo di tristezza, ma anzi ci incoraggi a perseverare nell’amore e nella devozione che professiamo per il Santo Sacrificio dell’Altare all’interno della Santa Madre Chiesa”.

Nella nota si precisa che è stato il Arcivescovado di Oviedo che ha trasmesso le istruzioni del Dicastero. Tuttavia non impediranno loro di celebrare la messa con il vecchio messale, poiché lo avranno nell’accampamento a partire dall’ultimo giorno.

Preoccupazione per i tradizionalisti

Dal 2021, un gruppo di cattolici indipendenti da istituti, comunità o organizzazioni religiose “si dedica alla celebrazione della Santa Messa secondo le Forma Straordinaria del Rito Romano» Si reca in pellegrinaggio al santuario della Vergine di Covadonga intorno al 25 luglio, celebrazione della festa di Santiago Apóstol, patrono della Spagna. Quest’anno accadrà tra il 27 e il 29 dello stesso mese.

In quella prima edizione, dopo il recente motu proprio Custodi della tradizione, l’organizzazione doveva celebrare la messa fuori dal tempio. Sia nel 2022 che nel 2023, gli oltre milleduecento pellegrini hanno potuto celebrarlo all’interno della basilica di Santa María la Real de Covadonga.

Il 20 maggio ha avuto luogo la versione francese del pellegrinaggio, Nostra Signora del Cristianesimo, alla quale hanno partecipato quasi 18.000 pellegrini. Il cardinale Müller, incaricato di celebrare la messa finale, ha rivelato il 29 giugno che un alto funzionario del Dicastero del Culto Divino lo aveva informato della sua preoccupazione per l’aumento dei pellegrinaggi tradizionalisti.

La terza edizione del pellegrinaggio di Nostra Signora del Cristianesimo, nella basilica di Santa María la RealNostra Signora del Cristianesimo

Ripristinare l’ordine sociale cristiano

L’intento dell’organizzazione è quello di “ripristinare l’ordine sociale cristiano attraverso le grazie ricevute” durante la messa. Per questo si cerca la santificazione dell’anima attraverso le grazie richieste a Dio in questi tre giorni, nei quali si tiene conto in modo particolare della Spagna e del Papa. Nostra Signora del Cristianesimo ci prova “evidenziare e favorire” i quattro scopi del sacrificio dell’altare:

I quattro scopi della messa

  • Adorare, per onorare Dio nel modo più conveniente.
  • Ringraziamento, per ringraziare Dio per i suoi immensi doni.
  • Propiziazione, per i nostri peccati e per le anime del purgatorio.
  • La supplica, per i nostri bisogni particolari e per quelli del mondo.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Bizum potrebbe avere i giorni contati in Spagna. La Germania imporrà questo sistema di pagamento in tutta Europa
NEXT Dafne Keen, l’attrice spagnola di ‘Deadpool e Wolverine’ e l’attore che l’ha ispirata nascondendo il suo ritorno alla Marvel