Aon affronta la misurazione dell’impatto e del rischio climatico al III Congresso internazionale sull’azione per il clima

Aon è stata una delle entità sponsor del Terzo congresso internazionale sull’azione per il clima 2024 tenutasi il 3, 4 e 5 luglio Santander. Organizzato da Fondazione Privata Azienda & Clima accanto a Fondazione Universitaria Iberoamericana (Funiber) e il Università Europea dell’Atlantico (Uneatlántico), ha visto la presenza di esperti internazionali del settore. Nel corso di 6 sessioni sono stati affrontati temi come il meccanismo di aggiustamento delle frontiere del carbonio (CBAM), lo sviluppo e la sostenibilità delle catene del valore, la misurazione degli impatti e dei rischi climatici, le soluzioni tecnologiche alle sfide industriali, la geopolitica dell’energia e dei minerali critici, ecc nonché rapporti di sostenibilità allineati alla tassonomia, il tutto attraverso presentazioni, tavole rotonde e creazione di reti.

Claudia Gomezdirettore esecutivo di Alternative Risk Transfer & Climate Solutions presso Aon, ha moderato la sessione dedicata a “Misurare gli impatti e i rischi climatici”, che ha visto una presentazione principale di Guglielmo Bruce, direttore globale della Climate Risk Consulting di Aon. A seguire si è svolta una tavola rotonda con Marta AngladaResponsabile Sostenibilità del Grupo Ferrer; Bravo JonathanDirettore degli Affari Regolamentari della Fondazione IFRS; Efren FeliuResponsabile dell’Adattamento ai Cambiamenti Climatici presso Tecnalia Ricerca e Innovazione; Brian Mc Donaldpresidente del comitato di controllo e membro del consiglio di amministrazione di Fluidra; Laura Morenodirettore di Earth Pulse, e Juan Luis PozoDirettore della Sostenibilità aziendale presso Global Omnium, che ha discusso di come le aziende stanno incorporando i rischi climatici nella gestione del rischio, delle sfide legate all’analisi di questi rischi, di come hanno assicurato che la catena di fornitura affrontasse anche le sfide climatiche o di come tecnologie e dati all’avanguardia potrebbe aiutare a identificare e misurare i rischi.

Claudia gomez Durante il congresso ne ha sottolineato l’importanza per le aziende Comprendi e quantifica gli impatti del clima sulla tua azienda, al fine di sviluppare le strategie di adattamento più adeguate. “In Spagna il rischio di siccità e di caldo estremo colpirà molti settori, ma dobbiamo farlo anche noi capire come il riscaldamento influisce sui rischi catastrofici e prepararci contro questi. Per la sua parte, Guglielmo Bruce ha presentato come gli assicuratori stanno iniziando a integrare la modellizzazione climatica e catastrofica, modelli che erano già stati trasferiti al aziende, e la rilevanza del prezzo del carbonio nei diversi scenari di transizione.

L’inaugurazione inaugurale è stata effettuata da Jon Hernandezdivulgatore di Intelligenza Artificiale, e rappresentanti di aziende come EY, Redshaw Advisors, Grupo Air Products, Puig, Mare, Nortegas, WSP, ATOM H2, FC Barcelona, ​​​​Farside Venture, Manufactura Moderna de Metales e Banco Santander hanno partecipato all’evento varie tavole rotonde. Spagna, tra gli altri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Darkseid scatena “Absolute”: il nuovo multiverso DC Comics con un approccio oscuro e ribelle
NEXT Portate precauzioni, c’è molto phishing