Il PP mette in guardia da “problemi di ordine pubblico” se Sánchez “satura eccessivamente” alcune autonomie con meno

Il PP mette in guardia contro possibili “problemi di ordine pubblico” se il presidente del governo, Pedro Sanchez“sovrasaturazione” di arte (minori stranieri non accompagnati) le comunità autonome con la distribuzione di questi giovani in corso di negoziazione. Il portavoce popolare, Borja Sempreha criticato la politica d’immigrazione dell’Esecutivo perché è “estremamente frivola” e perché “tratta i minori non accompagnati” come “pacchi espressi”.

Il deputato del partito con sede in via Génova a Madrid ha invitato il governo a “prendere coscienza” che si tratta di “esseri umani”. “Fuggono dalle tragedie e fuggono dalla fame”, riflette il leader. popolare all’inaugurazione dei corsi estivi dell’ Università di Almería. Inoltre, Sémper ha sottolineato che, trattandosi di “minori”, nel stabilirne la distribuzione occorre tener conto delle “componenti umanitarie” che entrano in gioco.

In ogni caso, il portavoce nazionale del PP ha sottolineato che “questi minori” non possono essere “inviati in pacco in nessun punto della Spagna dove non c’è nemmeno la capacità di accoglierli né di dare loro condizioni umane sufficienti. E ha sottolineato l’importanza di effettuare una distribuzione che eviti un’ipotetica “sovrasaturazione” che “causa problemi di ordine pubblico”.

“Per questo il Governo deve dirci cosa sta facendo nei luoghi di origine, cosa sta facendo in Mauritania, ad esempio, per evitare che le mafie abbiano la meglio, deve dirci cosa sta facendo anche con l’Unione europea”, ha dichiarato il deputato del PP al Congresso. «Che management sta facendo il signor Albares in Europa? Frontex agire, ad esempio, nel controllo delle acque internazionali?”, ha chiesto il leader del PP riferendosi al Ministro degli Affari Esteri, José Manuel Albares.

“Non sta facendo niente”

Sémper si è lamentato del fatto che Sánchez “non sta facendo nulla”. Il portavoce del PP ha espresso il parere che l’Esecutivo “deve offrire garanzie alle comunità autonome” per accogliere questi minori. “Con quali garanzie potranno farlo, con quali risorse materiali e con quali risorse economiche?” ha interrogato il governo centrale.

In ogni caso, il deputato popolare Ha voluto chiarire che i presidenti delle autonomie dove governa il Pp “sono assolutamente disponibili, come lo sono stati in passato, ad accogliere i minori non accompagnati”. Questa disposizione è ciò che, agli occhi di Sémper, consentirà alle comunità di essere “in grado di affrontare il problema in tutta la sua complessità”.

Il leader del partito genovese ha sottolineato che “la politica migratoria è un disastro e lo è pancartera», cioè uno striscione. “In nessuna questione e in nessuna gestione complessa, la politica deve stare dietro una bandiera”, ha detto Sémper. “Molto meno in materia di immigrazione, perché parliamo di esseri umani”, ha concluso.

Vox, contro

Il dibattito sulla distribuzione dei minerali sarà sul tavolo della conferenza settoriale sui bambini e gli adolescenti mercoledì prossimo. L’incontro si svolgerà a Tenerife e saranno presenti sia il Governo che le autonomie.

Vox ha già avvertito il PP che romperà con loro nelle autonomie in cui governano insieme se in esse verranno accettati i menas. Il presidente di Vox, Santiago Abascalha assicurato che “tutti i governi regionali che non utilizzano tutti i mezzi politici e legali per impedire la distribuzione di minerali nelle nostre strade, nei nostri paesi e nelle nostre città” saranno considerati rotti e, pertanto, diffonderanno “l’insicurezza in tutta la Spagna”.

“Se il PP in alcune di queste regioni vuole sedersi e negoziare con Sánchez, ce lo dica e lasceremo quei governi”, ha detto il leader del partito verde. “Non saremo complici di rapine, machete e stupri”, ha dichiarato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un film d’azione divertente… per i più piccoli
NEXT Regno Unito, più europeo che mai