Colpensiones è preparato al nuovo modello pensionistico? La Procura chiede risposte

La Procura Generale ha chiesto informazioni a Colpensiones sui fatti e i cambiamenti amministrativi, tecnologici e operativi implementati da tale soggetto per l’entrata in funzione del nuovo modello pensionistico nel Paese.

La Procura Generale ha richiesto approfondimenti sulla gestione e sull’aggiornamento del sistema operativo, su cui si svolgono i processi di riconoscimento e pagamento dei benefici economici e delle altre obbligazioni a carico di tale entità.

”In questo senso Colpensiones deve rendicontare i tempi di acquisizione, migrazione e messa a punto dell’attuale sistema per affrontare la transizione presentata dal cambiamento di modello. Quali miglioramenti avete implementato nell’infrastruttura tecnologica per passare dalla gestione delle informazioni di 6 milioni e mezzo a 25 milioni di iscritti?”, si chiede.

Ha inoltre sollevato interrogativi sulla capacità delle piattaforme tecnologiche di sostenere l’attuale volume delle operazioni e sulla necessità di aggiornamento ed espandere le proprie capacità per rispondere alla nuova domanda.

Inoltre, ha chiesto informazioni sul numero di istanze, denunce, pretese e richieste ancora senza risposta, richieste di riconoscimento di benefici economici, sentenze sulla perdita di capacità lavorativa da risolvere e il numero di condanne pendenti da eseguire da parte di questo ente, tra gli altri aspetti.

Colpensiones dovrà inviare le informazioni richieste dalla Procura Generale unitamente al calendario stabilito da tale ente per l’attuazione del nuovo modello pensionistico. in un periodo non superiore a 10 giorni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV FORMULA 1: IL CECO PÉREZ RAGGIUNGE IL GRAN PREMIO D’UNGHERIA CON ENERGIA RINNOVATA
NEXT Il colombiano ha dato l’avvertimento ed è morto in Ucraina