Valore di apertura del dollaro in Honduras questo 8 luglio da USD a HNL

USD/HNL viene utilizzato per distinguere il tasso del dollaro dalla lempira honduregna. (Informazioni)

Oggi il dollaro Americano viene pagato all’inizio della giornata di oggi 24,72 lempira in mediarappresentando quindi una variazione dello 0% rispetto alle 24,72 lempira del giorno precedente.

Negli ultimi sette giorni, il dollaro Americano segna un aumento 1,76%% e nell’ultimo anno accumula ancora un rialzo del 0,43%.

Rispetto ai giorni precedenti si registrano due sedute consecutive in numero positivo. La volatilità degli ultimi sette giorni presenta una performance nettamente inferiore rispetto alla volatilità riflessa nei dati dell’ultimo anno, mostrandosi come un valore con meno variazioni rispetto al solito degli ultimi tempi.

La lempira è la valuta legale in Honduras dal 1931., utilizza la sigla HNL ed è suddiviso in 100 centesimi; Inoltre, la sua emissione è regolata dalla Banca Centrale.

Prima del 1930, la valuta ufficiale era il peso honduregno ed era stata fondata dall’entità bancaria privata Banco Atlántida. Fu nel 1932 che il Congresso approvò finalmente la creazione della moneta, che rimase nelle mani della Banca Centrale (dopo la sua fondazione nel 1950).

A quel tempo il tasso di cambio era di due lempira per un dollaro USA, ma Nel 2005 il tasso di cambio si è deprezzato fino a 18,04 HNL per dollaro (22,16 HNL per euro).

Il nome della moneta ha origine in onore del capo Lempira del popolo Lenca, un condottiero indigeno che difese il suo territorio dopo l’invasione spagnola. Appare anche sulle banconote e su un paio di monete. Attualmente sono in circolazione monete da 5, 10, 20 e 50 centesimi, nonché banconote da 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100 e 500 lempira.

Nel 2013, la Banca Centrale dell’Honduras ha approvato la creazione di 315 milioni di banconote dotate del sistema Braille e di barre speciali per le persone con disabilità visive, oltre alla possibile creazione di banconote inorganiche.

Nel 2018 e nel 2019 il prodotto interno lordo (PIL) è riuscito a crescere rispettivamente del 3,7% e del 2,7%, ma dopo l’arrivo della pandemia di coronavirus e l’impatto degli uragani di categoria quattro Eta e Iotal’economia ha subito un forte calo del 9%, mentre sono diminuiti anche i redditi e i posti di lavoro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il giornalista Ginés Muñoz spiega nel suo ultimo libro la mappa mentale dell’atleta
NEXT Una nuova banca ha lanciato mutui ipotecari