Confisca della proprietà di 11 case a Cúcuta utilizzate da bande per attività illecite – Diario La Nación

Frontiera

È stata applicata la confisca del dominio a 11 case nella città di Cúcuta perché coinvolte in attività illecite come lo stoccaggio e la vendita di narcotici.

L’azione è stata eseguita dalla Polizia Giudiziaria di Cúcuta in coordinamento con la Direzione Nazionale dei Procuratori Specializzati per l’Estinzione dei Diritti di Proprietà.

Gli immobili, secondo la stampa, hanno un valore di oltre 1.500 milioni di pesos. Si tratta dell’operazione Himalaya che è intervenuta nei quartieri di diversi comuni della città di confine: Alfonso López, Bajo Pamplonita, Guaimaral, Antonia Santos, La Ínsula, El Porvenir, Doña Nidia, El Contento, El Desierto e Sabana Verde.

Attraverso queste azioni viene colpito il reddito criminale degli pseudonimi “Porras” e “Carlos Pecueca”. Inoltre, alcune di queste strutture venivano utilizzate per lo stoccaggio e la spedizione di narcotici provenienti da “Los Carteludos”, Los Atalaya”, “Los Benjamín”, “Los del Parque”, “Los Familiares II” e “Los Vacanes”, criminali smantellati bande.

La confisca della proprietà è stata effettuata dopo la raccolta di prove materiali riguardanti l’uso di queste case per attività illecite, ha affermato il comandante della Polizia Metropolitana di Cúcuta, colonnello William Quintero.

Jonathan Maldonado

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il telescopio spaziale James Webb cattura le galassie danzanti
NEXT Tunnel di lava sulla Luna? Gli scienziati dimostrano per la prima volta l’esistenza di queste strutture sul satellite della Terra