A sud di QRoo: occupazione al 30% e chiedono aiuto a CPTQ dopo Beryl

di fronte alle massicce cancellazioni a Chetumal, Bacalar e Majahual


MA | Cancún | 8 luglio 2024
comment.png lascia un commento


ARGOMENTI CORRELATI: Associazione Alberghi del Centro e del Sud, Bacalar, Cancún, Chetumal, CPTQ, Uragano Beryl, Majahual, Raúl Andrade


L’uragano Beryl ha colpito gravemente il settore alberghiero nel sud di Quintana Roo. E, di fronte alla minaccia del fenomeno climatico, molti visitatori hanno scelto di cancellare le loro prenotazioni invece di riprogrammarle, cosa che ha generato notevoli perdite economiche per gli imprenditori del settore.

In questo senso, il presidente dell’Associazione degli alberghi del Centro e del Sud, Raúl Andrade, ha sottolineato la necessità di intensificare la promozione delle destinazioni della zona per recuperare l’afflusso turistico. Il Consiglio per la Promozione del Turismo (CPTQ) sarà invitato a rafforzare i piani di promozione per contrastare l’immagine negativa causata dall’uragano. Sebbene l’impatto finale sia stato inferiore nella regione di Chetumal, Bacalar e Majahual, le cancellazioni sono state numerose a causa della percezione iniziale del rischio.

I 260 centri di accoglienza a Chetumal, Bacalar e Majahual funzionano ora normalmente. Quelli che avevano chiuso temporaneamente per precauzione hanno riaperto i battenti. Il CPTQ aveva già una campagna di promozione specifica per il sud, ma si ritiene fondamentale rafforzarla per attirare più visitatori e migliorare l’economia locale. Tuttavia, Andrade ha precisato di non conoscere l’esatto budget destinato a queste strategie promozionali.

Attualmente l’occupazione alberghiera nella zona varia tra il 30% e il 40%, con oltre 4.000 camere disponibili per ricevere i turisti. L’esperienza acquisita nella gestione delle catastrofi naturali sarà preziosa per affrontare con maggiore efficacia i futuri fenomeni meteorologici.

Come riportato REPORTUR.mx, data l’incertezza generata dall’arrivo dell’uragano Beryl a Quintana Roo, le prenotazioni sono diminuite per i piccoli hotel nell’epicentro della Riviera Maya come Playa del Carmen, poiché alcuni turisti le hanno cancellate e rinviato i loro viaggi, non solo per questo settimana, anche quelli di agosto sono stati colpiti. (La Riviera Maya sta già subendo un calo delle prenotazioni alberghiere a causa di Beryl).


 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV paesaggio, memoria e territorio’, storia e tradizione attraverso il PCC –
NEXT L’area di imaging dell’ISSSTE Aguascalientes dispone di attrezzature all’avanguardia