La peggiore previsione di Jorge Rey sull’arrivo della Ragazza: “Stai attento con questa…”


Che previsioni

Jorge Rey lancia il peggior pronostico possibile, attenzione a ciò che arriva, ci aspetta un cambio di ciclo che potrebbe essere storico

Gemma Meca

  • Gemma Meca
  • Laureata in Storia, magistrale in Giornalismo e Comunicazione Digitale. Redattore presso Ok Diario. Racconto storie, sono un amante delle star, seguo la luna, i TT di Twitter e le tendenze della moda. Esperto in notizie sui consumatori, lifestyle, ricette e Lotteria di Natale.

Jorge Rey lancia il peggior pronostico possibile, l’arrivo di La Niña cambierà completamente ciò che abbiamo davanti a noi quest’estate. Sembra invece che ci aspetti una situazione mutevole che non ha nulla a che vedere con quanto sarebbe consueto in questo periodo dell’anno. Sarà giunto il momento di iniziare a pensare a ciò che sta per accadere e per farlo non c’è niente di meglio di un cambio di sceneggiatura che possiamo scoprire dalla mano di un adolescente che una volta predisse l’arrivo di Filomena.

Basandoci sui metodi tradizionali che hanno fatto il giro del mondo, entriamo in una situazione che finirà per essere quella che farà la differenza. Sono giorni in cui cominciamo a guardare di più un cielo che porta novità importanti che ci allontanano da ciò che sarebbe consueto. Invece di un mese di luglio in cui tutto può cambiare, ci troveremo di fronte ad una situazione che potrebbe essere quella che segna un prima e un dopo.

Jorge Rey lancia il suo peggior pronostico prima dell’arrivo della Niña

In questi giorni di luglio siamo molto attenti ad una previsione meteo che ci porta importanti novità. Siamo di fronte ad una serie di cambiamenti che potrebbero fare la differenza. Senza dubbio, siamo di fronte ad un cambiamento di ciclo che può lasciarci in una situazione complicata.

Ci siamo lasciati alle spalle alcune cifre che sono diventate quelle che hanno segnato un mese di giugno che solo un Jorge Rey ha potuto vedere, ma ora quello che arriva potrebbe essere qualcosa di molto peggio. La situazione al momento è complicata. Mentre questo giovane si difendeva una situazione di pioggia e freddo che nessun altro ha vistoil tempo cominciò a cambiare in modo totalmente diverso.

È giunto il momento di iniziare a pensare a quelle vacanze che sembrano resisterci e cominciare a mettere sul tavolo alcuni momenti che potrebbero rivelarsi quelli che fanno la differenza. Un cambiamento questa estate che la renderà completamente diversa dalle precedenti. Sembra che l’arrivo della Niña cominci a farsi sentire con forza.

Al posto del caldo, abbiamo il freddo che ha cominciato a fare la sua comparsa al nord e sembra che non faccia salire i termometri come dovrebbero.

È meglio prepararsi al peggio

I meteorologi attendono le mappe meteorologiche che Jorge Rey è stato incaricato di avanzare. Fino a metà luglio non potremo godere di temperature che finiranno per essere protagoniste di giornate in cui tutto può essere possibile. Le piogge ci accompagneranno con un’instabilità che sarà molto presente fino a queste date.

Questo primo tratto del mese di luglio sembra essere segnato da temporali che finiranno per essere i principali protagonisti delle prossime ore. In concomitanza con una previsione dell’AEMET che: «Nella maggior parte del Paese si prevede tempo stabile con cielo leggermente nuvoloso o sereno. Tuttavia, piccole perturbazioni atlantiche interesseranno l’estremo nord della penisola, con intervalli nuvolosi e probabili piogge deboli e sparse, generalmente in attenuazione alla fine tranne che in Galizia e nelle Asturie, senza escludere che saranno localmente forti o persistenti nel nord-ovest della penisola. Galizia. Sono previsti intervalli di nubi basse mattutine anche nelle zone del bacino mediterraneo, più persistenti ad Alborán, con possibili foschie o nebbie costiere. Sono possibili banchi di nebbia mattutina nel nord-ovest e nella catena montuosa della Cantabria. Nel pomeriggio si formerà una nuvolosità in evoluzione sull’estremo nord interno e sui sistemi centrale e iberico, con possibilità di qualche occasionale rovescio, più probabile sul versante settentrionale dei Pirenei e sulla regione della Cantabria occidentale. Periodi nuvolosi nel nord delle Isole Canarie con probabilità di occasionali piogge deboli in montagna.

Le temperature e i venti aumenteranno questa sensazione di freddo che abbiamo davanti: «Le temperature massime aumenteranno nell’interno della penisola, nel Golfo di Cadice, nello Stretto, ad Alborán e nelle Isole Canarie, superando i 36 gradi in grandi aree del terzo meridionale e depressioni del nord-est, anche i 38 punti del Guadalquivir e del Segura. Le temperature minime aumenteranno nel terzo meridionale della penisola e nelle Isole Canarie. Soffieranno in generale venti deboli, con una componente occidentale sui versanti dell’Atlantico e dello Stretto, una componente orientale nel Levante e nel Mar Cantabrico e una componente meridionale in Galizia. Alle Canarie gli alisei soffieranno con forti intervalli e raffiche molto forti nelle zone esposte.

Dovremo essere consapevoli di una settimana che inizierà con la pioggia, ma che potrebbe concludersi con un notevole aumento delle temperature. Sarà giunto il momento di iniziare a prepararsi per ciò che verrà. Lo scorso luglio Jorge Rey aveva già annunciato che sarebbe stato un evento estremamente anomalo, proprio come dicono ora gli esperti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Previsioni meteo per Santa Fe oggi: che tempo farà martedì 9 luglio 2024
NEXT Pronostico Alcaraz vs Paul 09/07/24 Quarti di finale di Wimbledon