Origine e significato del nome di ciascuna provincia nella celebrazione della dichiarazione di Indipendenza | Catena Nove

In questa celebrazione della Dichiarazione d’Indipendenza, dove l’intero territorio celebra il cammino reale verso l’autodeterminazione dei popoli, verrà offerta una visione diversa di ogni luogo.

L’Argentina, nota per la sua vasta estensione territoriale e diversità geografica, è divisa in 23 province e una città autonoma.

Ognuna di queste province ha una ricca storia dietro il suo nome, che riflette il suo patrimonio culturale, geografico e sociale.

Ogni provincia argentina, con il suo nome e la sua storia, fa parte del mosaico culturale e geografico che definisce l’identità del Paese. Insieme costituiscono un sistema federale che permette la coesistenza di diverse tradizioni e risorse di un territorio ricco di ricchezze naturali e culturali.

Durante l’epoca coloniale, il territorio argentino era diviso in governatorati e vicereami. Con l’indipendenza emersero le prime province e, nel tempo, furono delimitate nuove giurisdizioni per migliorare l’amministrazione e la rappresentanza politica.

L’origine dei nomi

La Costituzione Nazionale del 1853 pose le basi dell’attuale organizzazione territoriale, consentendo la creazione di nuove province in base alle esigenze della popolazione e allo sviluppo del Paese. Nel corso degli anni furono delimitate 23 province i cui nomi hanno un’origine legata alla storia del territorio:

Buenos Aires Il nome di questa provincia è associato all’attuale città di Buenos Aires, il cui nome rende omaggio al santo patrono dei marinai sivigliani. La capitale del paese fu battezzata come “Città della Santissima Trinità e Porto di Santa María del Buen Aire” da Pedro de Mendoza. Successivamente, Juan de Garay la ribattezzò “Città della Trinità”. Ma pochi sanno che Buenos Aires si chiamava “La Trinidad” fino al 1996.

Catamarca L’etimologia di Catamarca risale al Quichua, dove “Cata” significa “gonna” e “marca” denota “castello” o “fortezza”. Il nome riflette la posizione geografica della provincia, ai piedi delle montagne.

Ciacco La parola deriva dalle lingue aborigene del nord dell’Argentina e del Paraguay. Il significato è terreno di caccia, termine molto appropriato poiché caratterizzato dall’abbondante fauna.

Chubut L’etimologia del nome Chubut ha origine nella lingua Tew Sün, e deriva dal termine “chupat”, che significa “trasparente”. “Chubut” può anche significare “tortuoso, con molte curve”, in riferimento al fiume Chubut, una descrizione molto accurata.

Cordova Prende il nome dall’omonima città spagnola. La regione prese il nome nel 1573 da Jerónimo Luis de Cabrera, che fondò la città in onore del suo luogo di nascita, a Córdoba, in Spagna.

Correnti Deve il suo nome alle forti correnti del fiume Paraná, che attraversa la provincia. D’altra parte, nella lingua guaraní è stato chiamato Taragüí, a causa dell’abbondanza di lucertole che si trovavano nella sua terra.

Tra i fiumi Il nome descrive la sua geografia, poiché la provincia si trova tra i fiumi Paraná e Uruguay.

Formosa Deriva dal latino “formosus”, che significa bello. È stato chiamato così per la bellezza naturale della regione.

Jujuy L’etimologia di Jujuy ha molteplici teorie. La più accreditata è che derivi dal quechua “xuxuyoc”, che era il nome di un funzionario Inca della regione. Il nome subì trasformazioni e infine diventò “Jujuy”.

La Pampa Di origine quechua, “pampa” significa “pianura”. La regione è caratterizzata da estese pianure.

La Rioja Prende il nome dalla regione spagnola di La Rioja, in omaggio alla patria di alcuni dei primi colonizzatori.

Mendoza Prende il nome in onore di Don García Hurtado de Mendoza, viceré del Perù e governatore del Cile.

Missioni Prende il nome dalle missioni dei gesuiti che furono istituite nella regione durante il XVII secolo per evangelizzare gli indigeni Guaraní.

Neuquén Il suo nome deriva dal fiume Neuquén, che in Mapudungun significa “corrente” o “arrogante”.

Fiume nero Deve il suo nome al fiume Negro, che attraversa la provincia. I popoli indigeni lo chiamavano “Curu Leuvu”, che in mapuche significa “fiume nero”.

Salta Era il nome di una comunità aborigena che abitava il territorio dell’attuale capitale che diede il nome alla città e poi alla provincia.

San Giovanni La provincia prende il nome dal santo patrono San Giovanni Battista, in onore della fondazione della città nel 1562.

Saint Louis Il fondatore della provincia, Luis Jufré, le diede questo nome in onore del suo santo, San Luis de Loyola Nueva Medina de Rioseco.

Santa Cruz Deve il suo nome al fiume Santa Cruz, che fu battezzato da Juan Rodríguez Serrano, membro della spedizione di Magellano, nel 1520. Rodríguez Serrano decise di chiamare il fiume Santa Cruz in onore dell’Invenzione della Santa Croce, festa religiosa che è stato celebrato quel giorno e che ricorda la ricerca della croce di Gesù Cristo da parte di Sant’Elena.

Santa Fe Fondata nel 1573 da Juan de Garay, prese il nome in onore della “Santa Fede” cattolica, che si opponeva ai musulmani.

Santiago del Estero È la città più antica del paese e prende il nome in onore dell’apostolo Santiago, mentre “del Estero” si riferisce alle numerose lagune ed estuari della regione.

Terra del Fuoco, Antartide e Isole dell’Atlantico meridionale Il suo nome deriva dai falò che accendevano le popolazioni autoctone e che furono avvistati dai primi esploratori europei.

Tucuman Di origine quechua, “Tucumán” significa “luogo dove nascono i fiumi”, in riferimento alla sua abbondante idrografia. Un’altra teoria suggerisce che derivi da “Tucma”, che significa “dove finiscono le cose”, indicando che era un bastione della resistenza Inca.

Fonte: Cindy Fernandez

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Avvertimenti urgenti sul “super raffreddore” che colpisce l’Australia poiché il professor Peter Collignon, esperto di malattie dell’ANU, afferma che l’ultimo ceppo di Covid potrebbe essere una “picchia” e pone una domanda sorprendente sul fatto che “l’influenza umana” sia reale
NEXT Sei coppie di Almeria partecipano all’incontro internazionale delle Equipes Notre Dame a Torino – Diocesi di Almería