Recensione: L’alienato – Cineuropa

09/07/2024 – L’attesissima opera seconda della regista e sceneggiatrice Anja Kreis crolla sotto il peso di una miriade di riferimenti, toni e ambizioni concettuali

Questo articolo è disponibile in inglese.

Nel 2018, nato in Unione Sovietica Anja Kreis ha vinto un premio speciale della giuria al Transilvania IFF con il suo film di laurea, Falce che colpisce la pietra [+lee también:
crítica
tráiler
ficha de la película
]
che Cineuropa ha definito forse “la più bella scoperta” del festival. Naturalmente, la posta in gioco per il suo secondo lungometraggio è alta, con quasi sette anni di differenza tra il suo L’alienato [+lee también:
tráiler
ficha de la película
]
un dramma macabro, quasi distopico, presentato in anteprima al Karlovy Vary IFF di quest’anno, nella Proxima Competition. La sceneggiatrice e regista ha adottato un approccio meticoloso ai temi della violenza e alle complessità della natura umana, sia in termini cinematografici che filosofici, ma la tensione nel suo nuovo film sembra un po’ troppo pesante.

(L’articolo continua qui sotto – Informazioni pubblicitarie)

La trama ruota attorno a un’insegnante di filosofia, Varvara (Maria Ciprinskaja), e sua sorella Angelina (Dana Ciobanu), che è una ginecologa trasferita da Mosca nella piccola città russa senza nome dove la prima vive e lavora. Ciò che è chiaro è che la città è in disordine: la nuova autostrada consente più lavoro sessuale e più aborti, e la gente del paese è sconcertata e vuole ritrovare la sua pace e tranquillità. Tutto il resto della storia rimane in gran parte poco chiaro. Ci sono numerosi scontri tra le sorelle, entrambe antagoniste e arroganti con tutti (incluse l’una con l’altra), molte scene ambientate nell’università e nella clinica per mostrare i loro bizzarri ambienti di lavoro e un sacco di personaggi secondari e terziari che compongono un microcosmo (piuttosto incasinato) nella città X. Naturalmente, non tutti i film hanno bisogno di una trama o di un arco narrativo sostenuto, e L’alienato compensa questo con un’atmosfera morbosa, ma in gran parte attraente, di entropia sociale.

Da bambina, Kreis era solita trascorrere del tempo nello studio del ginecologo dove lavorava sua madre, e questa meraviglia infantile, dipinta con grandi pennellate di terrore, permea il film dall’inizio alla fine. Forse le scene più sconcertanti sono avvolte da ombre che sembrano pulsare di inquietudine e anticipazione: i corridoi, le strade vuote, gli angoli delle stanze ripresi staticamente e da lontano, tutto barcolla sull’orrore, ma non cade mai del tutto in quel territorio. Sono la Steadicam e le lunghe riprese che aiutano un’immersione temporanea in un mondo senza Dio, o “al di là del bene e del male”, come dice la stessa Varvara.

L’alienato martella i suoi riferimenti filosofici in ogni momento opportuno, ma nel suo tentativo di immaginare un mondo nietzscheano nella Russia rurale, finisce per semplificare molte delle discussioni sulla genealogia della morale che perseguita le opere del filosofo tedesco. La teologia viene rifiutata e Dio è trattato come una caricatura, ma il film non vuole davvero che tu creda in una sottotrama dell’Anticristo, anche se in un certo senso lo fa, formalmente parlando, e preferisce spargere citazioni e confutazioni a buon mercato che ammontano a poco più di un cinismo avventato. Se ti sei trovato traumatizzato dal film di Cristian Mungiu 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni [+lee también:
crítica
tráiler
entrevista: Cristian Mungiu
entrevista: Oleg Mutu
ficha de la película
]
, L’alienato forse non è il film che fa per voi. Anche se pone alcune domande pertinenti sull’autonomia corporea e l’aborto, il trattamento di quest’ultimo è così pesante (oltre che grafico e cupo) che rimane impossibile dire se si tratti di un’interpretazione autoriflessiva e ironica dell’inferno in Terra o semplicemente di una condanna sotto forma di film.

L’alienato è stato prodotto dalla tedesca Fortis Fem Film, in coproduzione con la moldava Pascaru Production e la francese Midralgar.

(L’articolo continua qui sotto – Informazioni pubblicitarie)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ticketmaster è stato violato? L’azienda avvisa i propri clienti di un “incidente”
NEXT Magangué in allerta: la Procura generale avverte del rischio di inondazioni nel 40% del comune