Il Governo stanzia 70 milioni per acquistare sistemi aerei non…

MADRID, 9 (EUROPA PRESS)

Martedì il Consiglio dei ministri ha approvato lo stanziamento di oltre 70 milioni di euro per l’acquisto di sistemi aerei senza pilota e l’acquisizione di un ricevitore aeronautico e di un sistema di navigazione server Galileo ad alta precisione.

Nello specifico, come si legge nelle richieste del Consiglio dei Ministri, il Governo ha autorizzato la celebrazione di un accordo quadro del valore stimato di 45.333.010 euro per l’acquisto di sistemi aerei senza pilota comandati a distanza (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto o SAPR) di classe I categoria mini ala fissa tipo A.

L’accordo consentirà di dotare le unità delle Forze Armate di sistemi ISR ​​portatili (intelligence, sorveglianza e ricognizione) che migliorano le loro capacità di ottenere informazioni nei diversi scenari operativi in ​​cui svolgono le loro missioni, facilitandone e garantendo così l’adattamento alle mutevoli circostanze di questi scenari, sia nelle operazioni militari che nelle operazioni di supporto o assistenza in situazioni di emergenza e di protezione civile.

I sistemi aerei senza pilota controllati da telecomando classe I categoria mini ad ala fissa tipo A, grazie alla loro portata, autonomia e capacità di carico, faciliteranno queste esigenze operative acquisendo e successivamente inviando informazioni appropriate in tempo reale alle unità schierate, con controllo totale sia sui sensori che svolgono tali funzioni che sugli aerei dalle stazioni di terra, da parte degli operatori del sistema.

Il Consiglio dei Ministri ha invece autorizzato l’esecuzione di un contratto per l’ottenimento di un server del sistema di navigazione e di un ricevitore aeronautico Galileo dotato di capacità di alta precisione.

Tale contratto, del valore stimato di 27.418.440 euro e della durata fino al 30 novembre 2028, è destinato a rispettare il Documento di Necessità Operativa approvato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa (JEMAD) nel 2018, che prevede la necessità di implementare il satellite capacità di navigazione nelle Forze Armate attraverso il segnale di Servizio Pubblico Regolato del sistema Galileo. Questo sistema fornirà alle Forze Armate capacità di navigazione satellitare su piattaforme navali, terrestri e aeree.

Per saperne di più

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Dovremo ridurre un po’ il nostro tenore di vita per il bene del pianeta”
NEXT “Un’altalena su una nuvola” uno splendido viaggio immaginario