Telefónica stipula con Digi un contratto di noleggio della rete per i prossimi 16 anni

La sceneggiatura pianificata è soddisfatta. Telefónica ha firmato l’accordo a lungo termine con digitale di affittare la propria rete fissa e mobile all’operatore rumeno. La durata del patto infrastrutturale sarà 16 anni. Il quarto operatore avrà stabilità per l’accesso alla rete dove non è stato in grado di dispiegarsi. Il proprietario di Movistar garantisce a flusso di reddito rappresenta diverse centinaia di milioni di euro.

Entrambe le parti avevano già firmato un memorandum d’intesa non vincolante lo scorso maggio. Va ricordato che il quarto operatore ha dovuto rinegoziare questo accordo per affittare l’infrastruttura mobile successiva 2026cos’era quando quello attuale è scaduto. I romeni hanno avuto come argomento la pressione commerciale di Telefónica sulla possibilità di firmare un contratto simile con Orange, cosa richiesta da Bruxelles per autorizzare la fusione con Másmóvil.


Ora, la firma, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2025, rappresenta una “evoluzione” rispetto a quello attuale, secondo Telefónica. Il gruppo presieduto da José María Álvarez-Pallete sottolinea che si consolida un “rapporto di successo e di fiducia”. IL i ricavi per il gruppo sono “in linea” con quanto già sottoscritto. L’importo derivante da questa alleanza non è mai stato reso pubblico ma, secondo fonti di mercato, supererebbe i 300 milioni l’anno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV riferiscono i meteorologi
NEXT Giorno e ora della presentazione ufficiale di Kylian Mbappé al Real Madrid