La Spagna si unisce a un’alleanza software della NATO per lo scambio di dati nel cloud

Washington, 9 luglio (EFE).- Il governo spagnolo si è unito questo martedì, nel vertice della NATO, ad un’alleanza di 22 paesi focalizzata sull’integrazione del software con tecnologie all’avanguardia, come il cloud, che permetterà loro di scambiare “in modo efficiente “dati sulla difesa terrestre, aerea, marittima, spaziale e ciberspaziale.

Il gruppo di paesi – che comprende tra gli altri anche Stati Uniti, Canada, Francia, Germania e Italia – ha firmato oggi una lettera di impegno che servirà da base per creare servizi software alleati per il cloud e altre tecnologie informatiche (ACE, Software affini per servizi Cloud ed Edge).

Si tratta di una piattaforma di acquisizione multinazionale che “rivoluzionerà le operazioni alleate” migliorandone l’efficienza attraverso l’unificazione delle comunicazioni e lo scambio di dati in una varietà di canali fisici e digitali, secondo una dichiarazione dell’organizzazione.

È stata firmata oggi anche la più grande alleanza multinazionale di investimento nella storia della Nato, focalizzata sulla sorveglianza marittima e terrestre dallo spazio (APSS), alla quale 17 Paesi – tra cui la Spagna – contribuiranno con 1 miliardo di dollari nei prossimi 5 anni.

Questi accordi sono avvenuti in un forum dedicato all’industria della difesa che si è concluso anche con una dichiarazione di cooperazione dei paesi scandinavi per lo spazio aereo di frontiera e con un contratto per la vendita di 940 missili Stinger da parte del governo americano a Germania, Italia e Paesi Bassi . EFE

ifs/jmr/pddp/ie

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Amazon fa irruzione nel web e abbassa questa fotocamera DJI 4K con batteria infinita a un prezzo outlet
NEXT Clienti del Texas senza Internet a causa del blackout dello spettro – Telemundo San Antonio (60)