Le banche devono rivelare la loro esposizione alle criptovalute. Da quando?

(Svizzera) Le autorità di regolamentazione bancaria globali hanno approvato modelli affinché le banche possano rivelare la propria esposizione alle criptovalute a partire da gennaio 2026. Le regole saranno pubblicate alla fine di luglio. Queste regole mirano a ottenere una maggiore trasparenza nel settore bancario per quanto riguarda la detenzione di criptovalute e altre risorse digitali.

“Queste informazioni hanno lo scopo di migliorare la disponibilità delle informazioni e sostenere la disciplina del mercato”, ha affermato in una nota il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria.

Il Comitato, che si è riunito il 2 e 3 luglio, ha inoltre apportato una serie di adeguamenti agli shock dei tassi di interesse e alla metodologia associata allo standard sul rischio di tasso di interesse del portafoglio bancario e ha accettato di consultarsi sull’aggiornamento dei principi per una buona gestione del rischio verso terzi.

Nel settore delle criptoattività, ha approvato un quadro informativo per le esposizioni delle banche, con un insieme standardizzato di tabelle e modelli pubblici che mirano a migliorare la disponibilità delle informazioni e sostenere la disciplina del mercato.

Vedi di più: Criptoeconomia: Itaú apre l’acquisto di bitcoin ed ethereum ai suoi clienti

Vedi di più: Bitget presenta la sua nuova campagna ispirata a Messi

Scopri di più: ora puoi verificare la tua idoneità per i token zkSync

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Mélenchon accusa i socialisti di bloccare e sospende i negoziati per trovare un accordo sul candidato primo ministro
NEXT Il PP avverte Sánchez che Moncloa non è il luogo adatto “per fare affari privati” con sua moglie