Purezza primitiva e passione geometrica: espressione astratta e arte plastica si incontrano a Benicàssim

CASTELLO. Nel mese di luglio Villa Elisa e la Sala Escena di Benicàssim ospitano mostre di arte plastica dell’autore. Libro Monicaespressione astratta e geometrica, e del creatore Iñaki Horta Cirizadel arte bruta. L’artista Iñaki Horta Ciriza (Castelló, 1981) dipinge da quando aveva 7 anni. Sperimenta forme e linee, colori e spazio per scoprire qualcosa di nuovo ogni volta che inizi a disegnare. Iñaki non ha ricevuto una formazione artistica, ma imprime la sua particolare visione dall’art brut e gioca con suoni, parole e simboli.

Il lavoro di Iñaki ci invita a riflettere sul mondo che ci circonda, così come sugli aspetti della personalità, esplorando i punti di vista. La sua mostra ‘Il Mistero dei Volti’ sarà visitabile alla Sala Escena di Benicàssim dall’11 luglio al 25 agosto, dal giovedì alla domenica dalle 18 alle 21.


Parallelamente all’installazione, si terrà una performance collettiva il 20 agosto alle 19 nella Plaça de la Constitució e un colloquio sull’art brut alle 20 nella Sala Escena. Monika Buch (Valencia, 1936) è una designer e artista che lavora sulla percezione delle strutture geometriche. Ha trascorso la sua vita tra Spagna e Germania, spostandosi con la famiglia per evitare la Guerra Civile e la Seconda Guerra Mondiale.

In Germania studia alla Scuola di Design di Ulm, istituzione che assume l’eredità concettuale della Scuola Bauhaus. Buch indaga l’interrelazione tra forma e colore, essendo uno dei pochi creatori che si sono dedicati all’astrazione geometrica nel corso del XX secolo. Le figure impossibili di Monika Buch in ‘Forma-Color’ possono essere visitate dal 18 luglio al 20 ottobre a Villa Elisa, che propone un elenco di attività, laboratori e visite previa registrazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Russia ha condannato un giornalista americano a 16 anni di carcere dopo un processo per “frode”.
NEXT Il Difensore civico chiede “misure urgenti e strutturali” a Tenerife per affrontare la situazione dei minori migranti | Leader nell’informazione sociale