Una startup britannica ottiene 5 milioni di sterline extra per la sua tecnologia per gli alloggi in affitto

Una startup britannica ottiene 5 milioni di sterline extra per la sua tecnologia per gli alloggi in affitto
Una startup britannica ottiene 5 milioni di sterline extra per la sua tecnologia per gli alloggi in affitto

Una startup britannica che utilizza la tecnologia per impedire agli inquilini di vivere in case fredde e umide ha raccolto nuovi finanziamenti per espandersi mentre i proprietari cercano tardivamente di affrontare le epidemie di muffa negli alloggi sociali fatiscenti.

Switchee ha raccolto 5 milioni di sterline, divisi equamente tra un investitore esistente, AXA IM Alts, e Octopus Ventures, parte del gruppo che comprende il fornitore di benzina ed elettricità domestica Octopus Power.

La società spera di utilizzare i fondi, che si aggiungono a un round di investimento di 6,5 milioni di sterline guidato da Axa nel maggio 2023, per contribuire a raggiungere l’obiettivo a lungo termine di installare la sua tecnologia in un milione di proprietà residenziali sociali nel Regno Unito.

La tecnologia di Switchee, utilizzata da oltre 130 fornitori di alloggi sociali, misura l’umidità, la temperatura e la pressione e analizza i dati con l’obiettivo di prevenire la formazione di muffe e ridurre le bollette del riscaldamento, oltre a migliorare la comunicazione tra inquilini e proprietari.

La qualità degli alloggi sociali è sotto i riflettori dalla morte di Awaab Ishak, un bambino di due anni morto nel 2020 dopo essere stato esposto alla muffa nell’appartamento in affitto in cui viveva a Rochdale.

Tom Robins, amministratore delegato di Switchee, ha affermato che la morte del ragazzo è stata una “tragedia assoluta”. “C’è una tendenza continua a fissare un livello molto più alto di aspettative per gli standard abitativi, e stiamo vedendo che i proprietari stanno adottando questo atteggiamento e cercando soluzioni tecnologiche che consentano loro di offrire un servizio più efficiente ed efficace”, ha affermato.

Robins ha affermato che l’investimento ha rappresentato un momento “davvero importante”. “Stiamo assistendo a un momento in cui l’edilizia sociale nel Regno Unito sta passando da un modello reattivo a uno proattivo. “C’è chiaramente domanda e sfide, quindi volevamo trarne il massimo.”

L’azienda spera di correggere una “ingiustizia”: “le persone che possono pagare le bollette del riscaldamento hanno avuto accesso alla tecnologia per ridurre i costi… mentre le persone che non potevano pagare le bollette non hanno avuto accesso a quella tecnologia”.

Robins ha detto che in una delle peggiori situazioni che avesse mai visto, un dispositivo Switchee aveva aiutato a identificare una casa umida dove una madre single e sua figlia vivevano nel soggiorno e in cucina perché il soffitto della camera da letto era crollato. “In passato erano stati sfrattati per proteste, quindi avevano paura di dirlo al nuovo proprietario. “La proprietà è stata poi sventrata e completamente ristrutturata”, ha detto.

La tecnologia può anche aiutare a ridurre l’impatto del riscaldamento domestico sull’ambiente e i dispositivi Switchee sono stati implementati attraverso iniziative finanziate dal governo come il Fondo per la decarbonizzazione degli alloggi sociali.

Robins ha affermato che le entrate sono raddoppiate negli ultimi tre anni, raggiungendo i 10 milioni di sterline nell’ultimo anno finanziario. “La nostra azienda è a scopo di lucro, ma ci concentriamo sulla scala piuttosto che sul profitto”, ha affermato.

Dopo la promozione della newsletter

Edward Keelan, partner di Octopus Ventures, ha affermato di essere stato attratto dall’azienda. Status di B Corp e punta su housing sociale e ambiente. Axa è il maggiore azionista individuale della società.

Switchee è stata fondata da Adam Fudakowski e Ian Napier nel 2015 e finora ha collegato 35.000 dispositivi nelle case. Robins ha detto che spera di raggiungere l’obiettivo di raggiungere un milione di case “nei prossimi cinque o dieci anni”.

Robins ha reso omaggio a Napier, che si è tolto la vita nel 2019. “La sua convinzione che si tratti di cambiamento è una parte molto importante del DNA dell’azienda. “Non saremmo qui oggi senza di lui”, ha detto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hanno presentato la campagna “Io freno per la fauna” per proteggere la biodiversità a Misiones
NEXT La Procura della Repubblica di Victorica ha lanciato un canale YouTube