Nell’Assemblea viene istituita la commissione d’inchiesta sul progetto di irrigazione nella Terra di Barros

Nell’Assemblea viene istituita la commissione d’inchiesta sul progetto di irrigazione nella Terra di Barros
Nell’Assemblea viene istituita la commissione d’inchiesta sul progetto di irrigazione nella Terra di Barros

La Commissione d’inchiesta non permanente sulla situazione dell’irrigazione nella Terra di Barros, registrata dal PP, è stata istituita martedì nell’Assemblea dell’Estremadura.

Questo organo sarà presieduto dalla deputata del PP Pilar Gómez de Tejada, mentre la vicepresidente sarà la socialista María Sol Mateos e il segretario sarà il parlamentare di Vox Juan José García.

La commissione sarà composta da 13 membri, che seguiranno la stessa proporzione del resto delle commissioni. Quindi, il PP e il PSOE avranno cinque membri ciascuno, Vox avrà due deputati e Unidas por Extremadura ne avrà uno.

Ne fanno parte, a nome del PP, María del Pilar Gómez de Tejada Díaz, Laureano León Rodríguez, José Alberto Pérez Álvarez, Isabel Sánchez Torremocha e Bibiano Serrano Calurano.

Per il Gruppo parlamentare socialista Piedad Álvarez, la commissione è composta da Piedad Álvarez Cortés, Eduardo Béjar Martín, María Sol Mateos Nogales, Andrés Moriano Saavedra e Valerio Marcial Rodríguez Casero.

Mentre i deputati di Vox saranno Juan José García García e Ángel Pelayo Gordillo Moreno e del Gruppo Parlamentare Unito per l’Estremadura sarà Irene de Miguel Pérez.

Poco prima della costituzione della commissione, i gruppi parlamentari, in dichiarazioni ai media, hanno reso nota la loro posizione sull’argomento e hanno avanzato aspettative circa il suo sviluppo.

Il portavoce del PP, José Ángel Sánchez Juliá, ha assicurato che l’obiettivo del suo gruppo con la creazione di questa commissione è quello di “dare certezza” e far conoscere agli estremadurani “la verità” su tutto ciò che è accaduto riguardo all’irrigazione della Tierra de Barros , un progetto “di enorme importanza” per l’Estremadura.

“Un progetto di enorme importanza per l’Estremadura, un progetto di enorme importanza per una regione e per 1.200 famiglie che ci hanno messo la vita e il lavoro e hanno visto come il precedente governo socialista le ha ingannate”, ha assicurato.

In questo senso ha criticato le “costanti bugie” del precedente governo riguardo al finanziamento europeo del progetto, al quale ha trasmesso un messaggio “di serietà e tranquillità”, oltre a sottolineare l’impegno dell’attuale esecutivo dell’Estremadura riguardo al progetto.

Pertanto, ha affermato che il Consiglio “sta lottando per avere tutti i finanziamenti necessari, affinché l’Europa apra gli occhi e possa finanziarsi con i fondi europei, affinché il governo spagnolo si impegni come deve e contribuisca anche a il finanziamento di questo progetto.

Da parte del PSOE, il suo portavoce, Piedad Álvarez, ha precisato che questo martedì è un “giorno triste” per la regione di Badajoz, nella Terra di Barros, poiché è stata avviata una commissione d’inchiesta per “continuare a prolungare l’agonia della morte”. del progetto di irrigazione”.

In questo modo ha valutato che l’iniziativa di irrigazione in questa regione di Badajoz nasce dalla volontà del governo precedente e ha sfigurato il fatto che il PP, quando arriva al Consiglio, la prima cosa che fa è “sperperare l’eredità, non centralizzare le competenze in materia di agricoltura in un unico ministero e, inoltre, trasferire le competenze in materia di irrigazione” a Vox.

“In questa commissione d’inchiesta potremo verificare quale fosse l’intenzione, fin dall’inizio, di terminare il progetto, come è stato portato via un consigliere, come è stato portato via il consigliere Vox dal progetto di irrigazione Tierra de Barros” , ha indicato, oltre ad avanzare che richiederanno la comparizione dell’ex consigliere Camino Limia.

Per questo motivo, ha insistito sul fatto che il suo partito “non ha nulla da nascondere” e vuole soltanto che questa commissione “non serva a seppellire definitivamente il progetto, ma a promuoverlo, a resuscitarlo e a far sì che Tierra de Barros possa godere la stessa gioia che ha provato.” ieri Campo Arañuelo con quella gigafactory”.

Da parte sua, il presidente del gruppo parlamentare Vox, Ángel Pelayo Gordillo, ha espresso il sostegno del suo partito all’irrigazione della Tierra de Barros e ha dichiarato che, per quanto dipende da loro, “sarà realizzata”.

“Non ci piace molto dover istituire una commissione d’inchiesta, ma il Partito Socialista ci ha lasciato un’altra opzione. Quando il Partito Popolare e Vox formarono il governo di coalizione e noi ci assumemmo la responsabilità dell’irrigazione della Terra di Barros, ci vollero Abbiamo poco tempo per scoprire l’inganno a cui si è sottoposto il Partito socialista”, ha assicurato.

Per questo motivo Vox ha ritenuto necessario chiarire alcune questioni rilevanti in relazione a come è stato sviluppato questo progetto, indicando allo stesso tempo che i finanziamenti dovrebbero essere cercati altrove se l’Europa alla fine non vi partecipa.

Infine, il rappresentante dell’Unidas per l’Estremadura José Antonio González ha insistito sul fatto che il progetto di irrigazione nella Terra di Barros è “insostenibile”, oltre a considerare la commissione “un po’ senza precedenti” in quanto promossa da uno dei partiti che sostengono il governo. regionale.

Inoltre, a proposito del PSOE, ha detto che questa formazione ha appoggiato “con grande entusiasmo” la sua creazione, a causa, a suo avviso, del fatto che vogliono “sferrarsi addosso in modo molto infantile per vedere chi ha mentito di più.” “Ciò che ci sarà sicuramente è una farsa, un piccolo teatrino tra i due partiti per vedere chi ha mentito di più”, ha detto.

“Ciò che è rilevante in questa questione – ed è ciò su cui influenzeremo di più nella commissione d’inchiesta – è che la Commissione europea ha definitivamente accantonato la possibilità di finanziare il progetto di irrigazione Tierra de Barros da parte della PDR”, ha detto a alla quale ha aggiunto che la persona che ha dato il “rapporto di morte a questo progetto è la Commissione Europea” e ha aggiunto che “era morto da molto tempo”.

Per questo motivo, González ha sottolineato che il suo gruppo parteciperà alla commissione d’inchiesta per “fare luce sul progetto” nel senso della posizione espressa dalla formazione secondo cui si tratterebbe di un progetto “insostenibile” a causa dello stress idrico a cui sarebbe sottoposto la zona a.

“Questa è sostanzialmente la nostra posizione nella commissione d’inchiesta. Chiedere certezze scientifiche, certezze tecniche”, ha detto, aggiungendo che Unidas por Extremadura richiederà tutti i rapporti in possesso del Governo dell’Estremadura che dimostrino la sua posizione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Uno spirito imprenditoriale che accompagna i giovani nel loro futuro
NEXT La Jornada – Cambiamenti climatici, conseguenza del modello energetico dominante: Conahcyt