Gli industriali brasiliani negoziano in Bolivia l’acquisto diretto del gas con uno sconto del 30% – eju.tv

Gli industriali brasiliani negoziano in Bolivia l’acquisto diretto del gas con uno sconto del 30% – eju.tv
Gli industriali brasiliani negoziano in Bolivia l’acquisto diretto del gas con uno sconto del 30% – eju.tv

Gli agenti industriali brasiliani stanno trattando in Bolivia per importare direttamente, senza la partecipazione di Petrobras, grandi volumi di gas naturale, il che rappresenterebbe una riduzione del costo del gas per l’industria di circa il 30%, secondo un rapporto dell’agenzia di stampa brasiliana EPBR.

=> Ricevi notizie in primo piano tramite WhatsApp

Secondo la nota, Petrobras è il principale importatore di gas naturale boliviano verso la frontiera al costo di oltre 6 dollari per milione di Btu (unità termica britannica), a cui si aggiungono 2 dollari per la tariffa di trasporto attraverso Gasbol.

“Fino all’inizio di quest’anno, la società vendeva gas al mercato vincolato brasiliano a circa 12 dollari per MMBtu, completando la sua offerta con la produzione nazionale, oltre alle spedizioni complementari di GNL. Sta in questa differenza, da 12 dollari a 8 dollari; che l’industria sta lavorando per avere accesso a un gas più competitivo nei prossimi anni”, indica il rapporto.

Allo stesso modo, indica che esiste una finestra di contrazione che potrebbe raggiungere i 4 milioni di metri cubi al giorno (m3/giorno) nel breve termine e aumentare successivamente a 6 e 8 milioni di m3/giorno; a seconda degli investimenti nelle infrastrutture e delle condizioni per il passaggio del gas argentino, che sono già in fase di negoziazione.

Gas

La nota evidenzia che l’aspettativa è che, a partire da ottobre, con il completamento dei lavori di inversione del Gasdotto Nord, l’Argentina sarà autosufficiente e non dipendente dalla Bolivia; “che apre lo spazio affinché i volumi esportati dai boliviani verso il paese vicino vengano reindirizzati verso il libero mercato del Brasile”.

“Nel corso degli anni, il mercato brasiliano ha cercato di accedere alla fornitura boliviana, ma l’attuazione di contratti di fornitura fermi, in grandi volumi e consegnati direttamente all’industria brasiliana; “Rappresenterebbe un accordo senza precedenti nelle relazioni commerciali tra i paesi”, aggiunge il rapporto.

Nota che le conversazioni sono iniziate in Brasile e sono portate avanti nella riunione d’affari che avrà luogo questo martedì in Bolivia; dove una delegazione di dirigenti brasiliani ha accompagnato il ministro delle Miniere e dell’Energia, Alexandre Silvera.

Inoltre, nel breve termine potrebbero essere acquistati altri 2 milioni di m3/giorno da Vaca Muerta, Argentina; attraverso l’infrastruttura del gas boliviana attualmente inattiva.

Da ottobre

In Bolivia, il Ministro delle Miniere e dell’Energia, Alexandre Silveira, ha dichiarato lunedì che c’è spazio perché l’industria brasiliana possa importare direttamente; dalla Bolivia circa 4 milioni di m3/giorno di gas naturale a partire da ottobre.

Una numerosa delegazione brasiliana parteciperà questo martedì ad un forum d’affari tra i due paesi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sebastián Martínez era triste dopo aver perso una sfida di calcio contro Luis Díaz – Publimetro Colombia
NEXT XRP ha registrato un aumento di 2,5 milioni, il prezzo è salito a 0,52 dollari