L’ultima fuga – Cineteca

L’ultima fuga – Cineteca
L’ultima fuga – Cineteca

Nell’estate del 2014, Bernard Jordan, un veterano della Seconda Guerra Mondiale di 89 anni (Michael Caine), fugge dalla sua residenza dove vive con la moglie René, per unirsi ai suoi compagni veterani di guerra su una spiaggia della Normandia, commemorando i loro compagni caduti nel 70° anniversario dello sbarco in Normandia.

La questione prende spunto da un caso reale. Il protagonista intraprende un’avventura che in termini fisici equivale principalmente a un viaggio in traghetto verso il nord della Francia (e viceversa). Con l’aiuto di un deambulatore e pochi soldi in tasca, l’intraprendente veterano compie la sua missione: attraversare la Manica e rendere omaggio ai suoi compagni caduti in Francia. I media lo consideravano un eroe e lo soprannominavano “il grande fuggitivo”, e la sua storia occupava i titoli dei giornali di tutto il mondo. Ora arriva al cinema in un film commovente.

Per questo, il film si avvale del prezioso supporto dell’enorme Michael Caine, un attore che ha il problema di accettare tutto ciò che gli viene offerto ma quando ciò che gli viene offerto è buono sa recitare ad alto livello. Il film rivela la sua riflessione sulla vecchiaia e sulla vicinanza della morte, attraverso una telecamera che osserva Caine. Poiché l’idea stessa di un ottuagenario in fuga evoca un certo temperamento ridicolo, è stato intelligente sia da parte del regista Parker che dello sceneggiatore Ivory lasciare che il film stabilisca il proprio ritmo e abbia successo grazie alle interpretazioni meravigliosamente sfumate di Caine e Jackson. . Sebbene siano separati per lunghi periodi nel film, la loro chimica ha una qualità magnetica.

Senza dubbio, e nonostante la bravura di Caine, il film ha un vantaggio nella presenza di Jackson, nel ruolo della moglie di Bernie, nel suo ultimo ruolo sullo schermo (Caine, che ha 91 anni e problemi di salute, ha anche detto che questo sarebbe il suo ultimo film, ma dobbiamo aspettare). Nonostante la statura di Caine, la forte interpretazione di Jackson eleva davvero il film, fornendo un senso di romanticismo e una sorta di canto del cigno alla sua storia già carica di emozioni. Per certi versi, per entrambi è un grande addio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Aitana ha centrato l’obiettivo con il suo pronostico sull’Euro Cup
NEXT Hanno fatto un nuovo sondaggio per le elezioni del 2025 e ha dato un risultato davvero sorprendente