Biden e ‘La Celestina’ – La Opinión de A Coruña

Biden e ‘La Celestina’ – La Opinión de A Coruña
Biden e ‘La Celestina’ – La Opinión de A Coruña

Sono praticamente sicuro che tra le letture di Biden non ci sia La Celestina, un classico di saggezza, passioni e tragedie, immortale come lo è l’arte e fonte di intrattenimento e riflessione.

E non sono gli amori peccaminosi di Calisto e Melibea, ma la vecchia da cui il titolo del libro, che tanto è lontano dal XV secolo spagnolo quanto dal XXI secolo americano, è venuta in mente a questa curiosa impertinente quando vide la triste spettacolo del presidente nell’ultimo dibattito. Sarà per amore della letteratura o per deformazione professionale, inevitabilmente ricorderà il discorso in cui Rojas condanna per l’eternità che «la vecchiaia non è altro che una locanda di malattie… amica dei litigi, delle angosce continue, piaga incurabile, macchiato dal passato.” “, dolore per il presente, triste preoccupazione per il futuro, prossimo della morte,… bastone di vimini che si piega con poco carico.”

Nonostante i secoli, la medicina, i progressi estetici, gli stretching, le dentiere, gli innesti di capelli e tutto quello che si vuole, è la condizione dei vecchi che li eguaglia, e oggi Celestina sarebbe considerata solo una veterana, stufa come siamo di sentire, sia pure è vero o no, non è così, che i 60 sono i nuovi 40.

L’insolita protagonista muore sulla sessantina e si considera una donna anziana. Biden ha 81 anni, ovvero solo tre anni più del suo altrettanto inesemplare avversario, ma la nuova esposizione al mondo delle sue lacune mentali ha allarmato e rattristato milioni di persone. che considerano una tragedia che l’età del candidato democratico e non le sue idee sia la causa di una sconfitta che non è solo negativa per lui ma disastrosa per il mondo.

Biden è bravo in una vita felice come nonno attivo, ma il suo appello finale all’Onnipotente con l’approvazione di chi lo circonda allarma ancor più che rassicura e ricorda troppo il “viva il pollo con la sua crocchetta” di Celestina. Accettate la vostra realtà come quella vecchia, lasciate stare Dio e non lasciatevi trascinare dal volontarismo o dal miraggio dell’impossibile. E questo non è ageismo, ma realismo o buon senso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV guadagna 791 milioni fino a giugno, il 40,3% in più
NEXT Giornalista russo-americano riconosciuto colpevole in un processo rapido e segreto, condannato a 6,5 ​​anni di prigione