Questo è il nuovo Gofio, il ristorante canario che ha ottenuto la sua prima stella Michelin a Madrid

Questo è il nuovo Gofio, il ristorante canario che ha ottenuto la sua prima stella Michelin a Madrid
Questo è il nuovo Gofio, il ristorante canario che ha ottenuto la sua prima stella Michelin a Madrid

Hanno subito forti pressioni e hanno saputo ben mantenere l’aspettativa, lasciando qualche indizio occasionale sulle loro reti da quando hanno annunciato la loro chiusura in vista di qualcosa di più grande. E più grande, nello spazio e nel progetto, è stato fatto e così è Il nuovo prodotto di Gofio ha appena visto la luce.

Il tuo nuovo spazio sulla strada Il Caballero de Gracia numero 20, a Madrid, aprirà ufficialmente i battenti venerdì prossimo dopo diversi mesi di lavori e meticolosa attenzione ai dettagli. Questo cambiamento rappresenta a significativa evoluzione per il ristorante, che punta a migliorare il comfort dei propri clienti, ampliare la propria offerta di bevande e sviluppare un concetto gastronomico più ampio.

Il nuovo locale, con più di 300 metri quadrati distribuiti su due piani, mantiene il fascino da bistrot che ha reso famoso il suo piccolo locale in via Lope de Vega. Progettato dallo studio Poselo spazio si ispira all’architettura e ai colori del paesaggio delle Canarie, nonché al lavoro dell’architetto César Manrique.

Il primo piano offre un tavolo circolare per dodici persone circondato da una tenda bianca che garantisce privacy, oltre a un bar e una cucina a vista per gustare un cocktail durante l’attesa. IL materiali e texture naturali Le varie camere creano un ambiente che unisce privacy e comfort, evocando il calore della città delle Canarie.

Il secondo piano, concepito come una grotta, presenta a camera intima e buia che ricorda il paesaggio vulcanico delle isole, con elementi come legno massello, marmo, vimini e argilla. Una grande cucina a vista permette ai commensali di osservare il processo creativo dello chef Safe Cruz, che offre un’interpretazione unica della gastronomia delle Canarie secondo il concetto di “Maximum Canariedad”.

La cucina aperta al commensale del nuovo Gofio.

In questa nuova location, Gofio mantiene il carattere intimo del suo locale originario, permettendo ai commensali di ammirare l’abilità culinaria dello chef e del suo team, nonché il perfetto coordinamento del servizio in camera guidato da Aida González, cofondatrice del ristorante. Inoltre spicca la preparazione di specialità di caffè, tè e una variegata selezione di bevande. per godersi un buon pasto dopo cena.

La nuova cantina del Gofio, con più di 3.700 bottiglie, è un altro dei suoi punti di forza, con una selezione focalizzata sui piccoli produttori delle Canarie, insieme a champagne e altri vini da tutto il mondo. La lettera offre tre opzioni di menu: GOFIO EXPRESS, CANARIEDAD MAXIMA e CANARIEDAD MAXIMA PLUScompresi piatti nuovi e classici che hanno definito il ristorante negli ultimi nove anni.

L’inaugurazione di questa nuova location coincide con la migliore espressione gastronomica di Safe Cruz, consolidando Gofio come a riferimento dell’alta cucina canaria a Madride ora riconosciuto con una stella Michelin.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Miguel Rivadeneira Vallejo: bagno di sangue | Editorialisti | Opinione
NEXT Jorge Macri cerca di municipalizzare 300 camionisti e apre il suo primo grande conflitto con i Moyano che potrebbero lasciarlo senza riscossione