Fintech Albo punta su una rete di cassa per i suoi utenti

Fintech Albo punta su una rete di cassa per i suoi utenti
Fintech Albo punta su una rete di cassa per i suoi utenti

La fintech messicana Albo ha annunciato un’alleanza con la piattaforma messicana PayCash, per ampliare la propria rete di depositi di contante. Secondo quanto indicato dalla società finanziaria, questo sistema conta più di 20.000 stabilimenti con diverse catene in tutto il Messico attraverso i quali i suoi clienti possono depositare contanti sul proprio conto.

Secondo una dichiarazione, la fintech aggiungerà PayCash come commissionario e attraverso questa alleanza gli utenti potranno depositare fino a un massimo di 20.000 pesos in attività come catene di supermercati, farmacie e minimarket.

“Il nostro obiettivo principale è rendere tutto molto più semplice per quanto riguarda Albo, e offrire loro sempre più opzioni affinché possano depositare contanti in pochi minuti fa parte di questa promessa”, ha commentato il direttore esecutivo della fintech, Ángel Sahagún, in una dichiarazione dell’azienda.

Per completare questa nuova alleanza, l’Istituto dei Fondi di Pagamento Elettronico (IFPE) ha aggiunto un nuovo aggiornamento all’applicazione, che permetterà ai suoi utenti di localizzare gli stabilimenti più vicini.

“Vogliamo che quando un cliente desidera depositare contanti sul proprio conto Albo, debba solo fare un paio di passi e avere più opzioni per farlo, senza attriti, lunghe distanze o perdite di tempo”, ha affermato Sahagún.

Oltre a PayCash, Albo mantiene attualmente alleanze con piattaforme di pagamento specializzate come Dapp e PESPay. Inoltre, nel 2023 la fintech ha acquisito Delt.ai, focalizzata sul finanziamento del settore imprenditoriale, con la quale ha cercato di entrare nel finanziamento delle imprese e promuovere i propri verticali di business.

Nel settembre 2023, Albo ha raccolto 40 milioni di dollari di investimenti nella sua serie C, destinati a rafforzare la sua offerta ancorata ai servizi della sua licenza IFPE, autorizzazione ottenuta nel maggio 2022 in conformità con la legge Fintech.

Con questo investimento, l’azienda sosteneva allora di essere vicina alla redditività e che la chiave sarebbe stata trovata nel servizio offerto dalla piattaforma. Secondo i loro dati, una persona che utilizza i servizi IFPE lascia un reddito cinque volte maggiore 12 mesi dopo rispetto al primo mese di utilizzo.

[email protected]

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Dieci cose che non sapevi sulla casa del Mirador de Oriente
NEXT L’influencer critica i venditori ambulanti perché non accettano le carte