UdeG: Si rammarica della morte di Enrique Alfaro Anguiano

UdeG: Si rammarica della morte di Enrique Alfaro Anguiano
UdeG: Si rammarica della morte di Enrique Alfaro Anguiano

L’Università di Guadalajara piange la morte dell’ex rettore della stessa università, Enrique Alfaro Anguiano

L’Università di Guadalajara (UdeG) In un comunicato stampa ha pianto la morte di È morto questa mattina Enrique Alfaro Anguiano, ex rettore dell’Università e chi era il padre del governatore di Jalisco.

La Casa degli Studi renderà omaggio al corpo giovedì 11 luglio alle ore 10,00 nell’Auditorium Enrique Díaz de León.

Alfaro Anguiano è stato rettore dell’Università di Guadalajara dal 1983 al 1989. Durante questo periodo, a Guadalajara fu organizzato il primo Festival del cinema messicano, che divenne l’attuale Festival internazionale del cinema di Guadalajara. Nel 1987, inoltre, è stata inaugurata la prima Fiera Internazionale del Libro, ad oggi la più importante del mondo ispanofono.

Sempre durante i suoi sei anni alla guida dell’Università, ottenne il decreto presidenziale con il quale la Sierra de Manantlán fu dichiarata Riserva della Biosfera. Ciò fa seguito alla scoperta del teosinte, l’antenato selvatico del mais, da parte di ricercatori dell’UdeG in collaborazione con l’Università del Wisconsin, negli Stati Uniti.

“Durante il suo governo sono stati fatti progressi nella ricerca, con la creazione di cinque unità, e nella diffusione della cultura, con la creazione di tre istanze, due delle quali attualmente di respiro internazionale”.si legge nel comunicato stampa dell’Ateneo.

Alfaro Anguiano ha inoltre fondato il Laboratorio Naturale Las Joyas nella Sierra de Manantlán, l’Istituto per lo Sviluppo dei Beni Capitali, il Centro di Ricerca e Insegnamento Cinematografico, l’Istituto di Studi Economici e Regionali (INESER) e il Centro di Studi sull’Informazione e comunicazione.

Durante la sua amministrazione venne creato anche il Cineforo, pioniere a Guadalajara nella diffusione del cinema d’essai di tutto il mondo. e le spoglie mortali di Enrique Díaz de León, primo rettore dell’UdeG in epoca moderna, furono trasferite nella Rotonda degli Illustri Jaliscienses.

QUELLO

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Frode triangolazione su Amazon: ecco come funziona e come evitarla
NEXT Di fronte alla sovrarappresentazione, l’INE deve assumersi le proprie responsabilità: Woldenberg